Category: Eventi – Fiere

ADACI Eventi e Workshop 2020: l’Associazione professionale senza scopo di lucro realizza la sua mission attraverso eventi locali e nazionali, seminari, tavole rotonde, workshop, incontri CPO e team di studio specifici sui trends delle materie e dei servizi.
ADACI ha attivato, nel corso degli ultimi anni, collaborazioni con Associazioni e Club professionali di altre funzioni aziendali con i quali ha organizzato eventi su tematiche trasversali all’azienda che possono interessare sia la funzione acquisti sia altre aree aziendali.

Negotiorum Fucina
E’ un evento professionalmente coinvolgente che pone i partecipanti al centro dei lavori che, quindi, non saranno più soltanto uditori. Da questa logica emergono opportunità di stimolanti esperienze professionali che nella “fucina delle idee” si fondono per accrescere i contenuti culturali del convegno al massimo potenziale.
ADACI attraverso l’importante network di professionisti associati diventa il naturale supporto alla condivisione delle esperienze culturali in un clima di confronto sereno e costruttivo che si svilupperà nelle tavole rotonde.
La volontà di ADACI di stimolare lo sviluppo delle idee pone il suo focus sia verso il Mondo Accademico, già anima dei Negotiorum Doctrina attraverso la collaborazione culturale con professori universitari sia verso l’imprenditoria nazionale carburante del “Made in Italy” nell’economia mondiale (partecipazione media 180 manager).

Doctrina
Sono eventi animati da relatori del mondo accademico e manageriale, coniugano il risultato della ricerca universitaria con le strategie ed il modus operandi delle imprese eccellenti (partecipazione media 75).
La novità di quest’anno è che Opportunity 50 sarà realizzato insieme, creando occasioni di networking e di opportunità per i ns. partner.

CPO Lounge Community
I protagonisti della CPO LOUNGE sono Top Manager, Direttori Acquisti, Direttori di Logistica o di Supply Chain di importanti aziende, interessati ad arricchire i contenuti professionali, ad accelerare la crescita della funzione attraverso il confronto di settori, progetti ed esperienze nazionali ed internazionali, in un clima riservato di amichevole confronto professionale.

Workshop
Sono incontri semestrali tra compratori, venditori ed analisti di mercato, per confrontarsi e scambiarsi informazioni utili per la predisposizione dei budget e per la definizione delle politiche d’acquisto. L’evento è ripetuto con successo da oltre 25 anni (partecipazione media 60)

Fucinandum Innovation
Sono convegni culturali di apprendimento interattivo. In questi eventi culturalmente innovativi verranno analizzate in modo professionalmente coinvolgente attraverso testimonial importanti, le tematiche nelle Tavole Rotonde del Negotiorum Fucina.

Magister 
E’ un evento organizzato con tavole rotonde parallele tra Top Manager e Professori Universitari (partecipazione media 80)

I format degli eventi e delle iniziative ADACI si concretizzano anche attraverso ADACI SMART, un evento che alterna sessioni plenarie e tavole parallele nelle quali key note speaker porteranno la loro esperienza accademica e professionale (Supply Chain ADACI Management Research Table).

ADACI PA Symposium
Un evento dedicato all’incontro tra manager pubblici e privati su tematiche acquisti e supply chain management. Esperienze a confronto fra spending review, riorganizzazioni territoriali, controlli interni e miglioramento del servizio al cliente.

Gli Sponsor di ADACI
Divenire sponsor di Adaci è la occasione di prestigio più diretta per avere accesso al mondo degli acquisti e del supply chain. Essere uno sponsor di Adaci non significa solo ottenere un determinato livello di visibilità in un convegno o un in workshop, rappresenta piuttosto l’opportunità di accedere a un articolato consesso costituito dai professionisti del settore, dalle imprese e dagli enti ai quali appartengono, dalle scuole e dalle università dove hanno studiato, dalle comunità locali nelle quali risiedono.
Lo sponsor Adaci vive in continuo questa realtà, all’interno della quale condivide idee, opinioni, articoli e testi specializzati, iniziative, proposte, momenti di confronto e di svago.

ADACI è l’Associazione Italiana Acquisti e Supply Management. Da 50 anni costituisce un preciso riferimento culturale e professionale per chi opera negli Approvvigionamenti, Supply Management, Gestione Materiali, Logistica e Facility Management: funzioni in costante evoluzione il cui ruolo ha assunto nel tempo importanza strategica e dimensioni di sempre maggior rilievo. Favorisce l’armonica integrazione dei vari attori del sistema economico, la crescita ed il riconoscimento professionale degli operatori della domanda di mercato, li valorizza e promuove nell’ambito delle imprese, istituzioni, enti pubblici, atenei ed istituti di ricerca. ADACI annovera più di 1.200 manager operativi in tutto il territorio nazionale, suddivisi in sei Sezioni Territoriali: Lombardia e Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, Tre Venezie, Emilia Romagna e Marche, Toscana e Umbria, Centro Sud.

– BYinnovation è Media Partner di ADACI

www.adaci.it

IT’S ALL Retail 12 Giugno. BRAINZ rilancia e organizza la nuova edizione della mostra convegno IT’S ALL RETAIL con 120 Relatori, 30 Media e più di 900 partecipanti.
IT’S ALL RETAIL rappresenta un’opportunità esclusiva per agevolare l’incontro e il confronto tra Retail, GDO e Fashion con esperti di Soluzioni, Sistemi e Tecnologie. L’evento coniuga la vision strategica agli aspetti tecnici, calandosi nella realtà delle strategie operative.

I partecipanti di IT’S ALL RETAIL sono:
TOP MANAGEMENT: Amministratore Delegato – Direttore Generale – Retail Director – Responsabile Strategie – Direttore Vendite – HR Director
MARKETING & CRM: CRM Director – Marketing Director – Loyalty Manager – Ecommerce Director Chief Digital Officer – Chief Data Officer
IT & TECHNOLOGY: Chief Information Officer – Chief Technology Officer – IT Manager Chief Security Information Officer – Pos & Payment Director
LOGISTINA e MAGAZZINO: Logistics Director – Responsabile Logistica – Responsabile Magazzino
UFFICIO TECNICO: Energy Manager – Facility Manager – Technical Director – Layout & Store Design – Visual Merchandising – Security Manager

I settori produttivi coinvolti sono: GDO – RETAIL – FASHION & LUXURY – ECOMMERCE – CONSUMER GOODS

12 Giugno 2020, NH Milano Centro Congressi Assago

– BYinnovation è Media Partner di IT’S ALL RETAIL

www.its-all-retail.com

Cmove, ridisegnare la Mobilità: tecnologia, modelli e sostenibilità. Si prospettano numeri interessanti per la 1a edizione di Cmove, l’unico appuntamento in Italia che raggruppa dealer, case auto, enti locali, trasporto pubblico e assicurazioni: attesi oltre 200 partecipanti e 55 Speaker, di cui due internazionali e oltre il 60% appartenenti al C-level, nella giornata che raggruppa 3 eventi.

Ideato e organizzato da IKN Italy, forte dell’esperienza maturata negli ultimi 4 anni grazie a InnovAuto, Cmove si articolerà in:
InnoMobilità, con focus sui sistemi di mobilità connessa, sostenibile e condivisa,
InnovAuto, in cui si tratteranno i temi inerenti il cross selling, la fidelizzazione ed experience on borad e si presenteranno le strategie 2020 di carmaker e dealer,
InnoFleet, da fleet manager a mobility manager: sicurezza, sostenibilità e costi di gestione.

Di particolare rilievo, il dibattito che si svolgerà nella sessione InnovAuto dal titolo “I nuovi sistemi di distribuzione nel settore dell’automotive nei prossimi 5 anni” che sarà una occasione per partecipare al confronto tra Francesco Maldarizzi, Presidente Maldarizzi Automotive Group, Stefano Sordelli, Future Mobility Manager Volkswagen Group Italia, Stefano Martinalli, Direttore Generale Autotorino, e Michele D’Ercole, Direttore Qualità, Performance Rete e Distribuzione Groupe PSA.
La tavola rotonda fornirà un approfondimento su diverse tematiche del settore, come le nuove strategie di vendita per affrontare il cambiamento del concetto di mobilità, dalla vendita online al potenziamento di rental service. Inoltre, si analizzerà la crescita esponenziale della presenza dei veicoli elettrici nel mondo, passati da 1,5 milioni nel 2016 agli odierni 5,3 con un focus sul ROI derivato da questo asset. Ci si confronterà sulle strategie comuni per carmaker e dealer, la centralità del cross selling delle Smart application, e , infine, un focus sul mondo dealer dove attualmente ci sono in media 10 esperti di prodotto ogni 70 venditori: ai presenti viene chiesto tra quanto questo rapporto sarà ribaltato.

“Connectivity, Autonomous Driving to Smart Mobility” è l’inspirational speech di apertura della sessione InnoMobilità a cura di Matthieu Lainne, Digital Vehicle Technology Director Nissan. Un Case History internazionale fortemente tech oriented che racconterà alla platea l’esperienza dell’importante casa automobilistica.

Un occhio di riguardo al tema della sostenibilità nella sessione InnoFleet. Il panel “Green Fleet & Sostenibilità: cosa ne pensano i Fleet Manager del motore elettrico e delle nuove forme di mobilità sostenibile?” sarà un’occasione di confronto tra due gruppi di Fleet Manager, favorevoli vs contrari, sull’adozione delle auto elettriche nelle flotte aziendali.

Anche la tavola sul tema complementare “Consumi, Costi, Emissioni: come strutturare un buon modello di TCO per ridurre i costi di gestione della Car Policy” approfondirà le modalità di gestione e le soluzioni delle aziende.

Guidate entrambe da Enrico Rainero, editore di BYinnovation.eu, parteciperanno ai dibattiti: Michela Di Giuseppe, Buying Associate Global Services Valagro; Andrea Bottazzi, Dir. Fleet Management Tper; Annapaola Grea, Fleet Manager The Boston Consulting Group, Federica Bernardi Fleet Manager di Valentino Fashion Group e Aldo Paolo Iacono Direttore Fleet e Mobility Edenred.
Nel rapporto costi-benefici, le voci tipologia di auto, prestazioni, consumi, sicurezza e prestigio hanno da sempre dettato le leggi della scelta dei veicoli aziendali. La legislazione europea sempre più attenta alle emissioni e a nuove forme di mobilità spingono le imprese a valutare nuove tipologie di veicoli sempre più tecnologici ed ecologici.
Gli speaker, si confronteranno sulle seguenti tematiche:
– Carburante alternativo,
– Green Fleet Technology e veicoli ibridi, quale potrebbe essere utile alla flotta aziendale;
– Come incentivare in azienda un guida sicura, economica ed ecologica;
– Veicoli e piani assicurativi: quali servizi sono indispensabili per garantire una guida sicura;
– NLT o proprietà quale la scelta sostenibile sia a livello economico che ambientale;
– Tecnologia digitali, auto connesse e tempi di ricarica: a che punto siamo?
– Come scegliere un veicolo da inserire nella flotta aziendale?
– Benzina, diesel, ibrido, elettrico: cosa conviene oggi utilizzare?

Cmove è colocated con Procurement Forum: l’evento con oltre 80 Top CPO a confronto su eprocurement, robotic process automation, intelligenza artificiale e strategie di fidelizzazione dei fornitori.

Milano, NH Hotel Assago, 19 febbraio, ore 09.00

– BYinnovation è Media Partner di Cmove
– BYinnovation è Media Partner di Procurement Forum

website

Record RE ITALY 10ma edizione. Immobiliare motore di sviluppo per il Paese. Grande successo della decima edizione del RE ITALY Winter Forum, la convention dell’immobiliare organizzata da MonitorImmobiliare e Monitorisparmio in Borsa Italiana a Milano. Ancora una volta i numeri della giornata confermano il RE ITALY come punto di riferimento per il settore del real estate.

Ad essere presenti i principali rappresentanti dell’industria immobiliare, dalle associazioni di categoria agli operatori che si sono incontrati per il lancio delle attività dell’anno insieme con le istituzioni per un momento di confronto durante i lavori di quelli che sono ormai da tutti riconosciuti come gli Stati Generali del settore.
Un vero e proprio “caso di successo”, come è stato definito da più parti RE ITALY, che attira attenzioni, riflessioni intorno ad un focus, quello dell’immobiliare, che evidentemente ha trovato la sua casa e il suo format perfetto.

“La ricchezza immobiliare in mano alle pubbliche amministrazioni italiane vale “tra i 460 e 480 miliardi di euro”, ma si tratta di asset “che vanno mantenuti e valorizzati”. La stima arriva direttamente dalla ministra della pubblica amministrazione, Fabiana Dadone. “Il governo ha piena consapevolezza dell’importanza strategica del comparto, ma gli immobili della PA “non sono sempre utilizzati al meglio e per questo è già in atto una riflessione su un utilizzo più efficiente degli spazi e una destinazione più razionale”.

Da Confedilizia e Assoimmobiliare arriva però un appello alle istituzioni affinchè pongano maggiore attenzione al settore, che “è motore di sviluppo del Paese”.

Conferma che arriva dal palco di Borsa Italiana da Catia Polidori, presidente dell’Osservatorio Parlamentare sul Mercato Immobiliare, che sottolinea come “per dare una maggiore spinta al settore immobiliare serve uno shock fiscale”.

“Tra i modi per valorizzare la ricchezza immobiliare del Paese, contribuendo anche a ridurre il debito pubblico, è nato il fondo Dante, lanciato a settembre da Invimit Sgr, la società del Ministero del Tesoro incaricata di gestire gli immobili dello Stato.
Il fondo sta riscontrando “tanto interesse e anche curiosità perchè è un’operazione completamente nuova“, ha detto l’a.d. di Invimit Sgr, Giovanna Della Posta. Infatti “non è mai successo che lo Stato andasse a collocare questi asset sul mercato con le modalità del privato“.

Per poter sottoscrivere le quote di Convivio, primo comparto del fondo, manca ancora il via libera della Consob che – secondo l’A.D. – arriverà “entro fine marzo-aprile”.

L’interesse degli investitori verso il patrimonio immobiliare italiano, ma in questo caso alberghiero, è dimostrato anche dai 3,3 miliardi investiti nel 2019, secondo un report di Nomisma che si attende una conferma del trend anche nel 2020.

“Quest’anno – come ha sottolineato Alessandro Busci di Prelios Sgr nel corso del panel sul Risparmio Gestito moderato da Federico Sutti di Dentons Italia – si prevede una crescita anche per i fondi immobiliari dopo un 2019 dinamico“.

E’ da migliorare invece la presenza in Borsa in quanto il settore immobiliare è “poco rappresentato” e ha un’incidenza appena dell’1,5% sulla capitalizzazione complessiva di Piazza Affari, ha spiegato il presidente di Borsa Italiana Andrea Sironi. Per sostenere gli operatori del settore quest’anno “lanceremo i primi strumenti per la raccolta di fondi sul mercato immobiliare”.

Sul palco di Borsa sono arrivati, infine, nuovi esempi di progetti che trasformano la vita negli ambienti urbani.
Al centro della scena il nuovo Stadio di Milano con Massimo Roj amministratore delegato di Progetto CMR, Up Town Lotto R2 con Attilio di Cunto amministratore delegato di EuroMilano, il Progetto SeiMilano con Edoardo De Albertis ceo di Borio Mangiarotti, CityLife con Armando Borghi amministratore delegato di CityLife, il progetto Milano Noe con Aldo Giacin co-founder e direttore generale di Ricerca 12, il progetto Mind con Igor De Biasio, amministratore delegato di Arexpo e Le Dalie con il presidente di Impreme Spa Barbara Mezzaroma.
Stefano Corbella, sustainability officer di Coima, ha illustrato Gioia 22, il nuovo progetto sostenibile nel quartiere Porta Nuova a Milano.

Presentati i progetti della Torre Unipol, dello Studio MCA, il progetto The Angle di GLA e la riconversione di Principe Amedeo 5 da parte dello Studio VGA.

A RE ITALY un panel è stato, poi, dedicato all’immobiliare logistico. Sui risultati in crescita del 2019 e le prospettive del mercato italiano si sono confrontati Sandro Innocenti di Prologis, Roberto Piterà country manager di Gazeley, Marco Corti di Barings e Marco Grassidonio di Patrizia Immobilien, moderate dal ceo di World Capital Andrea Faini.

Prossimo appuntamento 3 e 4 giugno 2020, Borsa Milano

www.reitaly.it

www.monitorimmobiliare.it

ADACI a Green Logistics Expo mette a confronto i manager degli acquisti e della supply chain con gli operatori della logistica. Il convegno si terrà all’interno dell’evento internazionale di business, marketing, cultura, approfondimento, esposizione e confronto sui temi più avanzati della catena logistica e sulle sue interazioni con la sostenibilità ambientale, che terrà la propria seconda edizione alla Fiera di Padova dal 18 al 20 marzo 2020
Green Logistics Expo e ADACI, l’associazione Italiana Acquisti e Supply Management, hanno stretto un accordo di collaborazione per contribuire allo sviluppo della consapevolezza e all’utilizzo delle innovazioni nei settori dell’immobiliare, della gestione, dei trasporti, delle tecnologie, dei software e dei nuovi design urbani.

Inserito nella tre giorni fieristica, giovedì 19 marzo, alle ore 14,30, si terrà il convegno di approfondimento organizzato da ADACI:

“Acquisti e Logistica: i manager a confronto per idee e soluzioni efficienti e sostenibili”
Testimonianze, proposte concrete, problemi, soluzioni
Chairman:
Enrico Rainero – BYinnovation
Fabio Innocenti – Eli Lilly

Speakers prestigiosi approfondiranno i temi più rilevanti d’interesse comune degli utilizzatori aziendali e dei fornitori dei servizi logistici.
Solo con il contributo di entrambi gli attori del settore, infatti, si potranno incrementare costruttivamente strategie e modalità operative coerenti con gli scopi di sviluppo sostenibile.

“Con l’organizzazione di Green Logistics Expo – ha dichiarato Luca Veronesi, Direttore Generale della Fiera di Padova – agevoliamo la messa in rete tutti gli attori del complesso mondo della logistica, sia fra loro sia con il mondo della produzione. Siamo infatti convinti che un efficace sviluppo economico dipenda da una stretta collaborazione tra logistica e manifattura. Da qui il nostro grande interesse verso la collaborazione con ADACI.”

Fabrizio Santini, Presidente di ADACI, ha detto: “Sono davvero contento della nostra collaborazione, che ben si integra con gli obbiettivi e le finalità dell’associazione. L’occasione sarà favorevole all’incontro ed allo scambio di conoscenze fra il mondo della logistica e l’interfaccia aziendale, le aree acquisti e supply chain management. Sono convinto che troveremo in futuro ulteriori opportunità di sviluppo interessanti per nuovi progetti.

Enrico Rainero, promotore di questa collaborazione e fondatore della task force SuPER Sustainable Procurement & Efficiency Responsibility, ha dichiarato: “L’evoluzione delle modalità di trasporto delle merci in ogni transizione storica è stata un fattore determinante per il progresso economico e sociale. Oggi siamo protagonisti di uno di questi momenti, con il cambio di paradigma verso la sostenibilità.”

ADACI Associazione Italiana Acquisti e Supply Management, da 50 anni costituisce un preciso riferimento culturale e professionale per chi opera negli Approvvigionamenti, Supply Management, Gestione Materiali, Logistica e Facility Management: funzioni in costante evoluzione il cui ruolo ha assunto nel tempo importanza strategica e dimensioni di sempre maggior rilievo. Favorisce l’armonica integrazione dei vari attori del sistema economico, la crescita ed il riconoscimento professionale degli operatori della domanda di mercato, li valorizza e promuove nell’ambito delle imprese, istituzioni, enti pubblici, atenei ed istituti di ricerca. ADACI annovera più di 1.200 manager operativi in tutto il territorio nazionale, suddivisi in sei Sezioni Territoriali: Lombardia e Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, Tre Venezie, Emilia Romagna e Marche, Toscana e Umbria, Centro Sud.

Convegno alla Fiera di Padova, 19 marzo – ore 14.30 – 17.00
Green Logistics Expo alla Fiera di Padova, dal 18 al 20 marzo

– BYinnovation è Media Partner di Green Logistics Expo
– BYinnovation è Media Partner di ADACI

www.greenlogisticsexpo.it

www.adaci.it

Logistica sostenibile in Fiera Padova. La logistica italiana sarà presente in forze a Green Logistics Expo per dibattere e disegnare il futuro del settore, sempre più fondamentale strategico per la crescita dell’economia del nostro Paese.

La forza della manifestazione è proprio nell’ essere trasversale, mettendo in relazione i mondi diversi, uniti oggi dalla necessità di trovare alleanze e collaborazioni che permettano, da un lato, una maggiore efficienza e, dall’altro, di disegnare la logistica green del futuro. Un “green” che deve essere letto non solo come sostenibilità ambientale, ma anche come sostenibilità economica e sociale.

Ecco il perché della formidabile adesione alla manifestazione della Portualità italiana – con la presenza dei Porti di Genova, La Spezia, e Trieste – e internazionale, alle quali si affiancano i principali Interporti, che l’associazione tedesca DGG (Deutsche GVZ-Gesellschaft mbH), inserisce ai primissimi posti della classifica europea per efficienza e qualità del servizio.
Intermodalità come elemento di maggiore efficienza, e quindi non poteva mancare la presenza di Mercitalia, impegnata anche a esplorare nuove soluzioni per il trasporto delle merci con l’Alta velocità, di Fercam, da sempre un grande utilizzatore del trasporto su rotaia, ma anche di Autamarocchi e di altre aziende leader della logistica quali Transitalia e GLS, solo per citarne alcune.

Logistica e trasporto hanno necessità d’infrastrutture efficienti e sostenibili: World Capital Group proporrà le migliori opportunità per magazzini sostenibili e adeguati alle più avanzate soluzioni di intralogistica, mentre l’austriaca Kuenz, leader nel settore delle gru, illustrerà le proprie soluzioni per terminal portuali e interporti, mentre Zephir presidia il settore della movimentazione in ambito terminalistico con i propri locotrattori anche elettrici. Di grande interesse anche la presenza di FNM Ferrovie Nord Milano per quanto riguarda il settore ferroviario e della mobilità urbana.

Guardando invece alla settore dell’ICT applicato al magazzino di sicuro interesse la partecipazione di Multimac e Zebra specializzate nel mondo della logistica predittiva che presentano anche alcune case history di altissimo valore.
Le adesioni si susseguono giornalmente, a ritmo serrato e preannunciano una seconda edizione estremamente ricca e coinvolgente: la logistica italiana si dà appuntamento a Padova!

La Comunità Europea esprime grande interesse per Green Logistics Expo, l’unica Fiera italiana che riunisce tutti i settori della logistica con una particolare attenzione alla sostenibilità. A conferma di questo interesse e dell’attenzione verso il dibattito politico, scientifico e tecnico a livello internazionale che si svolge a Padova nei tre giorni della manifestazione le Istituzioni Europee hanno riconfermato Green Logistics Expo quale luogo ideale per l’incontro congiunto dei Corridoi Europei della Rete Ten-T che riguardano l’Italia.

La data da segnare in calendario è quella di venerdi 20 marzo, con l’incontro “EU Transport Corridors as drivers promoting synergies towards regional stakeholders: perspectives for new programming period”.

L’Italia è interessata da ben quattro Corridoi Europei: il Mediterraneo, sull’ asse est ovest lungo la Val Padana; il Reno-Alpi, che collega i porti del Mare del Nord con Genova e il Mediterraneo, lo Scandinavo Mediterraneo, che corre lungo tutta la penisola fino alla Sicilia e che ha tra le sue opere infrastrutturali più significative la nuova Galleria di base del Brennero, e il Baltico-Adriatico. Il Veneto è interessato da ben tre di questi Corridoi e due, il Mediterraneo e il Baltico Adriatico, si incrociano proprio a Padova, dove opera Interporto Padova, non a caso indicato come nodo-core della rete europea di trasporto merci.
L’incontro del 20 marzo è di particolare interesse anche perché, normalmente, questi meeting si svolgono a Bruxelles, e solo raramente si tratta di eventi congiunti che riguardano più corridoi.

La Comunità Europea con questa scelta conferma il ruolo che Green Logistics Expo svolge quale importante laboratorio per gli assetti futuri, economici, ambientali e sociali del trasporto delle merci all’interno della Comunità in chiave sostenibile e innovativa.

Fiera di Padova

– BYinnovation è Media Partner di Green Logistics Expo

www.greenlogisticsexpo.it

CITYTECH agenda 2019. Citytech è l’evento B2B dedicato alla mobilità urbana più accreditato d’Italia: la manifestazione raccoglie tutte le innovazioni e le best practice del settore sia a livello nazionale che internazionale, diventando così un momento di incontro e discussione per aziende leader, startup, istituzioni, stakeholder, investitori e media.

Gli appuntamenti conference di Citytech, che spaziano sulle tematiche più innovative del momento, con focus di approfondimento e ospiti di livello internazionale:

MERCOLEDÌ 20 NOVEMBRE

10.00 – 13.00 – Sessione Istituzionale Plenaria

SUPER SMART SOCIETY – Come l’utilizzo consapevole delle tecnologie dà vita alla città 5.0
Sorpassato il concetto di quarta rivoluzione industriale, si parlerà del quinto stadio dell’evoluzione della società, ovvero l’avvento della Society 5.0, con importanti relatori tra cui Marco Granelli, Assessore Mobilità del Comune di Milano, Giuseppe Italiano di LUISS Business School, Nikhil Anand di The Aviary Poject, Luciano De Propris del Consorzio Elis, Michela J. Dyment di Nexa Capital Parnters, Paolo Lobetti Bodoni di EY ed Alex Mackenzie Torres di Yamaha Motor Venture. Modera la sessione Emilia Garito, esperta di innovazione.

14.30 – 18.00 – Workshop Paralleli

LA URBAN AIR MOBILITY – La nuova frontiera dell’innovazione
Grazie alla partnership con The Aviary Project e Nexa Capital Partners LCC, per la prima volta in Italia sarà presentata la più completa ricerca di mercato del settore UAM. Cercheremo di capire se e quanto siamo pronti alla mobilità urbana aerea partendo dalle esperienze internazionali di Airbus, Dufour Aerospace, Skyports e Vertical Aerospace fino ad arrivare a D-Flight, società creata da ENAC, e alla sua piattaforma U-Space, la risposta dell’industria italiana alla sfida lancia dall’Unione Europea.

LA CITTÀ A PORTATA DI APP – Trend e sfide dei servizi di mobilità
Le tecnologie digitali hanno radicalmente trasformato il nostro modo di muoversi in città e di fruire dei servizi di mobilità. Ne parleremo insieme alle principali aziende che hanno rivoluzionato il settore, come ALD Automotive, FREE NOW, SHARE NOW e VINCO.NET

LA CONVERSIONE VERSO L’ELETTRICO DI MASSA – Hub di ricarica e tool a supporto della transizione
La conversione verso l’elettrico è in atto: sarà la sfida principale dei prossimi anni e sarà possibile solo grazie ad una forte collaborazione tra pubblico e privato e tra tutti gli attori coinvolti. Ne discutono Geotab, Be Charge, A2A Energy Solutions ed Energica Motor Company.

GIOVEDÌ 21 NOVEMBRE

09.30 – 13.00 – Workshop Paralleli

LA GRANDE SFIDA DELLA MICROMOBILITÀ – Istituzioni ed operatori a confronto
Un confronto tra le esperienze europee e quelle delle città italiane, che hanno già lanciato o lanceranno il bando di avvio alla sperimentazione del servizio, creando un’occasione unica di dialogo e di confronto con gli operatori del settore. Hanno già confermato la partecipazione gli Assessori alla Mobilità di Milano Marco Granelli, di Torino Maria Lapietra, di Bologna Irene Priolo e di Rimini Roberta Frisoni.

LA MOBILITÀ DIGITALE SI FA STRADA – Tra big data, pagamenti digitali e blockchain
Pagamenti digitali, utilizzo della tecnologia Blockchain, analisi dei dati, calcoli predittivi: giocano tutti un ruolo fondamentale nel processo di trasformazione digitale della mobilità. Ce lo racconteranno Regione Lombardia, AMAT Milano, Esri Italia e Flowbird Group.

www.citytech.eu

ADACI Magister VI Edizione. Funzione Acquisti tra Innovazione e Competenza. Magister è l’evento al quale partecipano i professionisti del procurement, esperti associati di ADACI e primari esponenti del mondo accademico con l’intento di stimolare lo sviluppo delle idee e ampliare gli orizzonti professionali attraverso un format che prevede l’organizzazione di tavole rotonde separate (top manager e professori universitari) e di un successivo confronto aperto tra il pensiero aziendale e quello culturale ed accademico su tematiche del supply chain management.
Parteciperanno prestigiosi keynote speaker che porteranno il contributo della loro esperienza accademica o professionale.

AGENDA

Ore 8,15 Registrazione partecipanti

Ore 9,00 – Saluti e apertura convegno
– Fabrizio Santini (Presidente Nazionale ADACI)
– Cesare Zinanni (Presidente ADACI Sez. Toscana ed Umbria)

Ore 9,00 – Progetto ADACI SMART
– Francesco Rizzi (Università Perugia)
– Andrea Lucarelli (ADACI – Resp. Naz. Formazione)
– Fabrizio Santini (ADACI – Presidente Nazionale)

Call of Papers per “Supply chain management: quali prospettive per la ricerca e la professione?
Tavole rotonde tra docenti e manager

Ore 9,15 – Risk Management
– Chairman Federica Dallanoce (ADACI-Segretario Generale)
Da settembre la Federal Reserve negli USA ha emesso due volte moneta, in Europa la situazione finanziaria degli Stati Membri ha un peso negativo sullo sviluppo e sulla crescita del Prodotto Interno Lordo.
La catena di fornitura rappresenta per le aziende una priorità in termini di rischio. COO, CFO e CPO si interrogano per garantire la resilienza delle organizzazioni con esperti e l’utilizzo dei migliori strumenti di prevenzione.

MANAGER
– Sergio Casella (Divisional President Barry-Wehmiller)
– Paolo Marnoni (Responsabile Centrale Acquisti Gruppo Bancario ICCREA)
– Marco Messuri (AD di Jaggaer Italia)
– Paolo Berionni (Director LivaNova)
– Guido Gilardi (Leonardo spa)
– Maurizio La Puca (ADACI)
– Antonio Salzano (Resp Acquisti Monte dei Paschi di Siena)

MONDO ACCADEMICO
– Maria Rosa Marcone (Univ. delle Marche-Ancona)
– Luciano Fratocchi (Univ. L’Aquila)
– Lorenzo Zanni (Univ. Siena)
– Maria Teresa Cuomo (Univ. Salerno)

Ore 10,30 – Internazionalizzazione e nearshoring
– Chairman Lorella Danese (Purchasing Manager Ferplast), Valerio Barsacchi (Purchasing Manager AssoWerke),
– Sergio Donalisio (CPO, F.I.S. Fabbrica Italiana Sintetici Spa)
La globalizzazione dei mercati sia di vendita che di acquisti ha reso sempre più complessa la previsione a lungo termine anche a causa delle instabilità politiche ed economiche (Brexit, guerra dei dazi, conflitti armati etc) quindi mettendo a rischio la continuità delle forniture e degli investimenti globali.
Per tali motivi molte aziende hanno modificato la propria strategia stimolando i partner locali a sviluppare progetti di partnership finalizzati alla riduzione del TCO ed ad una maggiore flessibilità per affrontare le variazioni di mercato.

MANAGER
– Simona Forzoni (Eli Lilly)
– Luca Strafallaci (ADACI)
– Alessandro Baldazzi (CPO Giesse spa)
– Marco Fioravanti (Vice President Procurement Hitachi Rail Spa)
– Luca Benvenuti (CPO BOSH spa)
– Andrea Lucarelli (Biomerieux)
– Alessandro Murabito (San Lorenzo)

MONDO ACCADEMICO
– Emanuela Del Bufalo (UNIV Europea Roma)
– Luciano Fratocchi (Univ. L’Aquila)
– Federico Niccolini (Univ. Pisa)
– Massimo Marotta (Univ. Perugia)

Ore 11,45 – Innovazione tecnologica ed industry 4.0
– Chairman Ing. Riccardo Lanzara (Università Pisa)
– Ing. Fabrizio Santini (Presidente Nazionale ADACI)
La vera innovazione diffonde qualcosa di utile e positivo, agisce velocemente e modifica progetti e orizzonti temporali dell’agire delle organizzazioni.
Nel concretizzare l’innovazione, il procurement ha un ruolo fondamentale in quanto facilitatore e decisore interno alle organizzazioni, coglie i benefici e li traduce in valore economico per l’impresa.

MANAGER
– Marco Buttaro (VEM Sistemi)
– Luca Manuelli (Ansaldo Energia)
– Giuseppe Mori (CPO CESI)
– Giampiero Volpi (Strategic Business Analyst, Niuma)
– Roberto Zampese (ORACLE Innovation Business Solution Engineer)
– Cristian Bolzon (BRETON)
– Gianluca Adduci (Vice Presidente sez. Centro-Sud ADACI)

MONDO ACCADEMICO
– Sergio Cavalieri (UNIV Bergamo)
– Elisa Martinelli (Univ. Modena Reggio)
– Paolo Barbieri (Univ Bologna)
– Edoardo Bellafiore (Univ Tor Vergata)

Ore 13,00 Pranzo di lavoro

Ore 14,00 – Eccellenze Livornesi
Progetto Formazione: Intervento Istituzionale Regione Toscana “Il Manager del Mare”:
– Chairman Roberto Consigli (Federmanager Livorno)
– Fabrizio Santini (ADACI)
Il master è progettato per soddisfare le esigenze delle imprese di competenze trasversali (tecniche, economiche e giuridiche) ma specifiche dei dirigenti delle aziende di sistema portuale, delle società di navigazione, dei dipartimenti di gestione e pianificazione logistica e trasporti.
Il master offrirà gli strumenti per la comprensione e la gestione di vari aspetti della gestione di un porto, nonchè i principi e gli aspetti operativi di una gestione moderna nel rispetto dell’ambiente.
– Gabriele Gargiulo e Claudio Capuano (Autorità di Sistema Portuale)
– Fabrizio Ceccarini (Federmanager)
– Marco Luise e Salvatore Vuoto (Università di Pisa)

Ore 14,40 – Centro di Servizi Polo Universitario “Sistemi Logistici”
– Presentazione istituzionale a cura di Gianluca Dini (Direttore Polo Logistico)
Il Polo Universitario Sistemi Logistici di Livorno costituisce un Centro di servizi dell’Università di Pisa, che ha lo scopo di promuovere ed attuare la formazione a livello universitario, nonché lo sviluppo della ricerca scientifica e dell’innovazione nel settore logistico.

Tavola rotonda progetto FRAMELOG Logistica internazionale:
– Chairman Marco Giannini (University of Pisa)
Debate with participants on FRAMELOG impact
– Federico Niccolini (University of Pisa)
Stakeholder engagement and hybrid knowledge creation process in logistics ecosystems
– Sara Scipioni (University of Pisa)

Ore 15,10 – “Green Purchasing: l’importanza della Sostenibilità”
– Chairman Enrico Rainero (ADACI – BYinnovation)
– Fabio Innocenti (Eli Lilly)
L’attenzione nell’acquisizione di prodotti o servizi si sta spostando dalla convenienza economica, alla produzione di altrettanti benefi ci sull’ambiente e sulla società.
Gli obiettivi di acquisto sono più complessi e devono soddisfare diversi stakeholder (TCO, SRI, Green Procurement, Energy Saving).
Le migliori aziende internazionali hanno già messo in atto metodologie di selezione dei fornitori (supply chain recruiting) privilegiando quelli impegnati in Sostenibilità e Circular Economy.
Tutti i settori ne sono coinvolti: alimentare, retail, moda, meccanico, logistico, automobilistico, packaging, immobiliare, arredamento, chimico, farmaceutico.
Le best practices in questa direzione sono frutto di azioni collegiali dei manager nelle singole aziende e nella community professionale e associativa.

MANAGER
– Nevio Benetello (CPO San Marco Group)
– Giancarlo Landi (MUKKI)
– Fabrizio Fasani (ENI)
– Marco Casati (Vice Presidente ENI Spa)
– Fabio Innocenti (Eli Lilly)
– Nicola Caristo (Alha Group)
– Marco Zanolli (SOS Logistica – Zeta Value)

MONDO ACCADEMICO
– Sara Scipioni (Univ. Pisa)
– Francesco Rizzi (Univ. Perugia)

Ore 16,20 – Young Buyers Games
(1e Olimpiadi Studentesche degli Acquisti per lo Sviluppo Sostenibile)
– presentazione a cura di Alessia Cecchini e Gianluca Santini

Ore 16,30 – Public Procurement
– Chairman Giovanni Atti (ADACI-Past President),
– Paolo Pagani (ADACI),
– Cesare Zinanni (ADACI)
Comitato Scientifico PA:
– Giovanni Atti, Riccardo Colangelo, Vincenzo Perra, Luigi Di Marco, Gustavo Piga

Acquisti pubblici: professionalità e nuove sfide
La riforma del codice degli appalti, tesa ad aumentare l’efficacia e l’efficienza della spesa pubblica, comporta una serie di sfide molto impegnative, che implicano un cambio di paradigma nell’approccio all’organizzazione ed allo sviluppo del personale.
Gestire la pianificazione pluriennale della spesa, come oggi è richiesto, comporta la definizione di chiare strategie per l’attuazione degli obiettivi di mandato delle amministrazioni, la predisposizione di procurement plan di medio-lungo periodo e la professionalizzazione degli addetti ai lavori.
Per rendere il procurement capace di migliorare la qualità della spesa, necessaria una revisione del suo sistema organizzativo, dei suoi processi e delle competenze del personale.
Interverranno:
– Barbara Bonciani (Assessore al Porto, Comune di Livorno)
– Luca Salvetti (Sindaco Comune Livorno)
– Francesco Ferrari (Sindaco Comune Piombino)
– Adelio Antolini (Sindaco Comune Collesalvetti)

MANAGER
– Giuseppe Laganà (Autostrade)
– Roberto Grisci (INPS)
– Stefano Carosi (Direttore Acquisti Agenzia delle Entrate e Riscossione)
– Lorenzo Bianchi (ACEA)
– Simone Ferretti (GIMA)
– Rita Giusta (Ferraro Spa)
– Fabrizio Santini (ADACI)

MONDO ACCADEMICO
– Riccardo Colangelo (Univ. Tor Vergata)
– Luca Ferrucci (Univ. Perugia)

Ore 17,40 – Eccellenze Livornesi
Innovazione ed eccellenza per creare opportunità di sviluppo futuro
Aziende Innovative
Sport e managerialità
Progetti formativi

Ore 18,30 Domande e Risposte

Ore 18,45 Aperitivo networking e chiusura convegno
– Giuseppe Laganà (Autostrade)
– Roberto Grisci (INPS)
– Stefano Carosi (Direttore Acquisti Agenzia delle Entrate e Riscossione)
– Lorenzo Bianchi (ACEA)
– Simone Ferretti (GIMA)
– Rita Giusta (Ferraro Spa)
– Fabrizio Santini (ADACI)
– Riccardo Colangelo (Univ. Tor Vergata)
– Luca Ferrucci (Univ. Perugia)

8 Novembre 2019 – h 9.00-18.30 — Grand Hotel Palazzo – LIVORNO

– BYinnovation è Media Partner ADACI

www.adaci.it

Anteprime LUMI Expo 2019: la mostra convegno sulle tecnologie e le soluzioni per l’ambiente costruito a misura d’uomo. Dall’intelligenza artificiale (AI) all’Internet of Things, dagli oggetti “smart” alla rete 5G, dai Big Data alla realtà virtuale e aumentata…

Quali sono i trend tecnologici che stanno maggiormente impattando i settori delle costruzioni e dell’edilizia? Quali opportunità offrono e quali sono le complessità da affrontare?
Il prossimo 21 e 22 novembre, a BolognaFiere, LUMI Expo propone due giornate di incontro e di aggiornamento tecnologico per rispondere a queste domande. Attraverso momenti di networking, seminari e convegni di approfondimento con i massimi esperti del settore, la mostra-convegno esplorerà i diversi campi applicativi dell’innovazione tecnologica per l’ambiente costruito.
L’evento si focalizzerà infatti sulla trasformazione digitale nei vari spazi della vita umana, dall’edificio 4.0 alla città intelligente, rivolgendosi a tutti i professionisti della filiera: system integrator, security manager, progettisti, architetti, installatori, facility manager, energy manager, produttori di software e hardware.

DIGITAL TRANSFORMATION NEGLI SPAZI E NEGLI EDIFICI
Le tecnologie future mettono al centro la raccolta e l’analisi dei dati. Per questo motivo, l’IoT – Internet delle Cose diventa una tecnologia centrale nelle operazioni di riqualificazione e ristrutturazione edilizia.
Allo stesso tempo, la necessità di avere spazi e ambienti di lavoro aperti, connessi e condivisi porta a una esigenza di integrare più tecnologie negli impianti. Infine, obiettivi di riduzione dei costi di gestione e manutenzione e obiettivi di un maggiore efficientamento energetico richiedono l’utilizzo di sistemi e dispositivi intelligenti per il monitoraggio e la diagnosi energetica.

Con il diffondersi delle nuove tecnologie si diffondono anche nuovi modelli di business: un esempio è quello del nascente PropTech, (“Property” + “Technology”), che indica società che permettono la creazione di soluzioni digitali con un focus specifico nel settore immobiliare, o la servitizzazione che ha portato alla nascita di concetti come “light-as-a-service” (non si vendono più le lampadine ma il servizio di illuminazione) o “space-as-a-service” (si paga l’utilizzo dello spazio come si paga oggi un film su Netflix).

A latere, crescono problematiche legate alla sicurezza e aumenta la necessità di conoscere le nuove tecnologie per la videosorveglianza e il riconoscimento biometrico nel rispetto del GDPR e delle normative sempre più stringenti in materia di privacy.
A LUMI Expo, tutte queste tematiche saranno affrontate con una serie di talk show, momenti formativi e convegni dedicati agli addetti del settore.

Qualche titolo dal programma:
– IoT e Big Data per il Risk Management nel building
La gestione innovativa del risk management negli immobili
Giovedì 21 novembre h 12
– Smart spaces e Digital Estate
La trasformazione tecnologica della filiera immobiliare
Giovedì 21 novembre h 16
– Sistemi di riconoscimento tra affidabilità e opportunità di mercato
Applicazioni biometriche per smart spaces
Venerdì 22 novembre h 10
– Obiettivo edifici zero Energy Edilizia nZEB per rispondere Direttiva EU 2018/844: prestazione energetica degli edifici
Venerdì 22 novembre h 12
– Building Automation e IoT: casi pratici e applicazioni di successo
Venerdì 22 novembre h 14
– GDPR: perché è un’opportunità per il fatturato
Giovedì 21 novembre h 12

SMART CITY: IL MODELLO DI CITTÀ INTELLIGENTE E SOSTENIBILE
AI e IoT sono tecnologie abilitanti anche per la digital trasformation delle città. Dalle nuove piattaforme e sistemi di monitoraggio energetico allo smart parking, dalla gestione intelligente dei rifiuti all’illuminazione pubblica intelligente e integrata, dai sistemi di controllo e previsione di eventi sismici, le nuove tecnologie, opportunamente integrate, potranno far fare un salto di qualità alle gestioni comunali migliorando la vita dei cittadini.
Ma la tecnologia non basta. Deve esserci anche un approccio sistemico e olistico da parte della governance, una amministrazione lungimirante che conosca i limiti della tecnologia e guardi agli obiettivi di sostenibilità ambientale e di efficienza energetica richiesti dall’Agenda 2030 dell’UE.
Anche in questo ambito, si fanno strada nuovi approcci virtuosi anche per le smart city, come quello dell’economia circolare che punta al riuso, al recupero e all’ottimizzazione delle risorse.
Sul tema delle città come su quello del building, LUMI Expo 2019 farà da momento di aggregazione e confronto, di racconto dei casi più interessanti e dei modelli più virtuosi.

Tre i momenti portanti della manifestazione su questo argomento:
– AI e IoT per smart city
Verso città intelligenti, efficienti e sostenibili
Giovedì 21 novembre h 14
– Premiazione Award Ecohitech – 20^ edizione
Premio ai Comuni virtuosi e alle eccellenze
Giovedì 21 novembre h 14
– Come cambiano monitoraggio e comunicazione urbana
Tecnologie video per le città intelligenti
Giovedì 21 novembre h 10

I FOCUS DI LUMI EXPO 2019
LUMI Expo offre ai visitatori una serie di soluzioni e novità tecnologiche attraverso 6 percorsi espositivi e convegnistici: • Illuminazione – focus su Human Centric Lighting, illuminazione intelligente, Li-Fi e applicazioni di nicchia come la luce a LED nelle serre; • Sicurezza – focus su videosorveglianza, controllo accessi, sistemi di monitoraggio del traffico, smart parking e sistemi di rilevamento biometrico; • Energia – focus su sistemi di monitoraggio dei consumi e soluzioni per nZEB (near Zero Energy building); • Audio Video – tecnologie per le control room e il digital signage; • Electro – sistemi, impianti e soluzioni tecniche e tecnologiche per addetti ai settori elettrico ed elettronico; • Integrazione – soluzioni per l’interoperabilità, l’interconnessione e la standardizzazione di sistemi e impianti che devono essere integrati per rendere ogni spazio o edificio più efficiente, responsivo e human centric.

UN LABORATORIO SULL’INNOVAZIONE
A LUMI Expo sarà presente un vero e proprio Laboratorio di innovazione (SmartLab) in cui, grazie alla presenza di alcuni esperti, si potranno conoscere e approfondire le tecnologie dal punto di vista del loro funzionamento e dei sistemi elettronici che ne sono alla base.
Nell’area saranno presenti: – un simulatore software di Smart City in grado di mostrare il funzionamento di un distretto o di un’area cittadina connessa e integrata con sensori ambientali, veicoli, persone; – un sistema di riconoscimento immagine e riconoscimento facciale collegato in rete; – un sistema di riconoscimento targhe, utilizzato per il monitoraggio del traffico oppure per iniziative di smart parking; – un sistema Li-Fi, per la comunicazione e trasmissione dati attraverso la luc; – un prototipo di semaforo intelligente, creato da un team di ricercatori del CNR; Sempre nel laboratorio, ogni giorno, si svolgeranno corsi di formazione su IoT, LoRa, LiFi e riconoscimento facciale con approfondimenti tecnologici e analisi di rischi e opportunità di ogni tipo di sistema.

FORMAZIONE PROFESSIONALE
In un mercato in continua evoluzione, quello dell’integrazione, l’unico modo per restare al passo con i tempi è quello di aggiornarsi, approfondire, conoscere le tecnologie emergenti. A LUMI Expo, saranno in programma workshop e corsi gratuiti per l’utilizzo, l’applicazione e l’integrazione di sistemi di illuminazione, multimedia, sicurezza oltre che su normative e standard.
Molti corsi offrono anche la possibilità di acquisire crediti formativi professionali (CFP) grazie al patrocinio con l’Ordine degli Ingegneri e con i Collegi dei Geometri e dei Periti Industriali.

NON SOLO UNA MOSTRA CONVEGNO
LUMI è un percorso innovativo che trova a Bologna un momento fisico, ma che vive tutto l’anno con corsi di formazione, iniziative collaterali e spazi di informazione (lumi4innovation.it) per fare cultura sulle nuove tecnologie nelle applicazioni di luce, energia, sicurezza e building automation.

21 e 22 novembre – BolognaFiere

– BYinnovation è Media Patner di LUMI Expo

www.lumiexpo.com

Partner Green Logistics Expo con ADACI. L’Associazione Italiana Acquisti e Supply Management attiva la sua collaborazione su vari fronti per il successo dell’evento, in partnership con BYinnovaton.

 (altro…)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi