Category: Eventi – Fiere

Green Logistics Intermodal Forum 2020. La Logistica post Covid-19 “Ritorno al passato” o “resilienza trasformativa”? La Logistica, pur con forti perdite di volumi di traffico, non si è mai fermata durante il lockdown e ha così dimostrato, nei fatti, il suo ruolo di infrastruttura strategica, per il sistema economico e la tenuta sociale.

Green Logistics Intermodal Forum fa il punto con i leader del settore nella prospettiva dei nuovi scenari, degli investimenti e delle politiche per il superamento della crisi. Una giornata di intenso lavoro tra tutte le componenti della logistica e dell’impresa con al centro il tema dell’Intermodalità, snodo decisivo per una logistica efficiente e sostenibile, e la “Carta di Padova”, gli impegni concreti e le richieste vincolanti sottoscritti dalle Associazioni.
Seminari tecnici su temi specifici completano il programma dell’evento. A disposizione un ampio spazio espositivo e di relazione per le aziende.

Giovedì 12 novembre 2020
EVENTO LIVE – PROGRAMMA
La Logistica post Covid-19 “Ritorno al passato” o “resilienza trasformativa”?

ore 9:30 – 13:00
INFRASTRUTTURE PER L’INTERMODALITA’ DEL PROSSIMO DECENNIO
Progetti operativi per il completamento del sistema infrastrutturale italiano
L’Intermodalità è il cardine di una Logistica green. Il suo network di strutture intermodali e interportuali non si è fermata durante il lockdown e ha garantito il sistema del trasporto e delle forniture. Una riflessione concreta con i leader del settore, a partire dai progetti infrastrutturali in corso, dai piani industriali rivisti dopo il lockdown, anche per cogliere l’occasione delle “semplificazioni” e degli strumenti finanziari del Green New Deal e del Next Generation EU.
Invitati rappresentanti del Governo Italiano e dell’Unione Europea.

ore 14:30 – 17:30
LA CARTA DI PADOVA
Insieme, per una logistica sostenibile ed efficiente
In collaborazione con: Assologistica, Interporto Padova e SOS-LOGistica
Già a marzo, tredici tra le associazioni italiane della logistica, della produzione e del consumo si erano date appuntamento a Green Logistics Expo per presentare la “Carta di Padova – Insieme per una logistica sostenibile ed efficiente”. Saltato quell’appuntamento, la presentano ora, riaggiornata alla luce della pandemia, al GREEN LOGISTICS INTERMODAL FORUM.

SEMINARI TECNICI
– Efficienza energetica e mobilità green. GLN, Elettrico, Idrogeno
– l’e-commerce e lo stress da crescita
– Lavorare in sicurezza

Venerdì 13 novembre 2020
EVENTO ONLINE
Una fiera virtuale su una piattaforma di coinvolgimento digitale, sviluppata dalla Fiera di Padova per supportare gli obiettivi delle aziende sui canali digitali. La versione virtuale di Green Logistics Intermodal Forum permetterà di visualizzare le proposte delle singole aziende espositrici (informazioni, immagini, video, brochure, ecc.): la piattaforma permetterà di organizzare meeting room, per gli incontri tra espositori e visitatori, conferenze e workshop.

La sicurezza e la salute dei nostri espositori e visitatori al primo posto: questa la bussola di ogni misura anti-contagio definita nel piano FIERE IN SICUREZZA, messo a punto per la ripartenza delle nostre manifestazioni.
Un insieme di azioni ben definite e codificate, frutto di un intenso lavoro di squadra: nel recepire in toto le linee guida elaborate da AEFI (Associazione Esposizioni e Fiere Italiane) e normate nel DPCM del 14 luglio 2020, abbiamo studiato delle modalità di applicazione che consentono di garantire la massima sicurezza sanitaria senza appesantire o rendere più complicata l’esperienza in fiera di espositori e visitatori, ma al contrario cogliendo questa occasione come opportunità per completare alcuni processi di digitalizzazione già avviati.

SPAZI AMPI E DISTANZIAMENTO GARANTITO
I grandi spazi – coperti e scoperti – del nostro quartiere fieristico consentono di garantire in modo agevole il distanziamento in ogni situazione, senza dover stravolgere il disegno degli ambienti o limitare le possibilità di fruizione.

Live Fiera di Padova 12 novembre – Online 13 novembre

– BYinnovation è Media Partner di GREEN LOGISTICS INTERMODAL FORUM

www.greenlogisticsexpo.it

Forum Retail 20 anni e Awards. Nell’occasione si svolgeranno i RETAIL AWARDS 2020, l’evento nell’evento nato per CELEBRARE SUCCESSI e VALORIZZARE ECCELLENZE

In occasione di Forum Retail 2020, in programma al Superstudio Più di Milano i prossimi 28 e 29 ottobre, IKN Italy raggiunge un traguardo di grande rilevanza: il più grande networking HUB per la community del Retail quest’anno spegne 20 candeline!

Malgrado il periodo particolare che stiamo vivendo a livello globale, l’importante traguardo sarà ricordato con un momento celebrativo – che si svolgerà a conclusione della prima giornata e precederà i Retail Awards – dedicato non solo ai dipendenti e ai collaboratori dell’azienda, ma anche a tutti i partecipanti, ai partner e a coloro che hanno seguito la crescita del forum, edizione dopo edizione.
Per l’occasione, IKN Italy conferirà il “Career Award 2001-2020”, consegnando il premio alla carriere al manager che ha innovato di più nel ventennio, e la “Best Retail Company 2001-2020”, un premio dedicato all’azienda che in questo lasso di tempo ha dato i risultati migliori.

Al termine delle premiazioni legati ai 20 anni di Forum Retail, si svolgeranno i Retail Awards, l’evento nell’evento – che propone anch’esso con un format “ibrido” – nato per celebrare successi e valorizzare eccellenze, riflettendo la volontà del mercato di promuovere l’innovazione attraverso il digitale e la tecnologia per rispondere alle esigenze del cliente moderno e migliorare le performance d’impresa.

Parte di un progetto che dura da 20 anni e diventato a tutti gli effetti un evento di riferimento per il mondo dei Retailer, i Retail Awards, in un anno come questo caratterizzato da forti “turbolenze” che hanno generato grandi cambiamenti, celebrerà le realtà e i progetti che si sono contraddistinti per creatività, innovazione e resilienza.

Le candidature, aperte fino al 3 settembre, sono rivolte ai soli retailer – di aziende dei settori GDO, GDS, fashion, consumer goods, food,… – ad eccezione di Best ShopFitting & Design e Best Innovation in Payments. Di seguito le categorie dell’edizione 2020:

Best Chief Digital Officer
Il premio andrà al Manager che ha saputo identificare, nella situazione di emergenza sanitaria, le aree in cui la trasformazione digitale poteva fare la differenza, coniugando con resilienza le strategie aziendali alle esigenze digitali del mercato.

Best Integrated Marketing Campaign
Questa categoria premia la campagna di marketing o promozione pubblicitaria che, con approccio creativo ed innovativo, ha saputo comunicare con coerenza e rispetto con la situazione di emergenza del mercato.
Si valuteranno i progetti che garantiscano relazioni durevoli con i Clienti attraverso i canali digitali e social con contenuti creativi e servizi aggiuntivi in modo sempre più personalizzato e in real-time.

Best E-commerce
E’ rivolta ai siti e-commerce che hanno aumentato il numero dei visitatori e il valore dello scontrino medio degli utenti e saputo gestire il flusso di ordini durante il lockdown per l’emergenza sanitaria, rispondendo in tempi contenuti alle esigenze del consumatore digitale.

Best Customer Experience Initiative
Il negozio che si trasforma da punto di vendita a luogo di attrazione ed emozioni, creando un’esperienza d’acquisto unica che vada oltre l’acquisto tradizionale: la categoria è rivolta a progetti di concept store lanciati negli ultimi 12 mesi, dotati di elementi di tecnologia digitale per potenziare la relazione con il cliente e velocizzare il processo di acquisto. La realizzazione di iniziative di intrattenimento promosse anche con l’uso di testimonial, blogger, influencer e VIP al fine di valorizzare la capacità relazionale del punto vendita col cliente.

Best Store Team
La categoria è rivolta a progetti di assistenza alla vendita, volti a raggiungere ottimi risultati di crescita dello store attraverso coesione del team e sicurezza.

Best ShopFitting & Design (aperta ai vendor)
E’ indirizzata ai progetti di Retail Design realizzati utilizzando sistemi di supporto alla vendita innovativi a tutela della salute di clienti e shop assistant.

Best Innovation in Payments (aperta ai vendor)
La situazione di emergenza pandemica ha ridefinito le operazioni di cassa, rendendole sempre più digitali al fine da contenere il contagio con la circolazione di banconote e monete. La categoria premierà il progetto che presenta le migliori implementazioni tecnologiche e le soluzioni innovative che sono state in grado di rendere il pagamento veloce e sicuro.

Best Logistics Project
La logistica dei trasporti, le spedizioni e le consegne a domicilio hanno risposto con resilienza alla crisi sanitaria coniugando le nuove esigenze dei consumatori con quelle della produzione e della distribuzione. Si valuteranno i progetti che fanno fronte alle sfide del mercato e ottimizzano l’attività dell’intera Supply Chain.

Best Green Sustainability Project
Il valore di un’azienda non è data solo dal prestigio dei prodotti messi sul mercato ma si contraddistingue dalla capacità di sostenere iniziative volte al sostegno del benessere ambientale.
Una categoria pensata per premiare le organizzazioni che lavorano per contenere l’impatto delle loro attività sull’ambiente e che hanno un progetto di innovazione tecnologica volto alla riduzione delle emissioni di CO2.

Best Start Up
Il premio è rivolto alle StartUp che, sfidando i tradizionali canali di vendita al dettaglio, sanno distinguersi per il loro business model disruptive e la capacità di creare valore per il mondo retail.
Si premieranno le idee in grado di dimostrare la capacità di raggiungere: innovazione di prodotto, scalabilità nel mercato, efficacia ed efficienza di soluzione e semplicità di esecuzione.

Best Retailer 2020
Verrà premiata l’azienda che ha saputo contraddistinguersi nel mercato nel corso del 2020 per innovazione, fatturato, resilienza alla crisi sanitaria e presenza nel mercato.
I progetti saranno valutati con il supporto di una Giuria composta da Manager e Giornalisti con comprovata esperienza nel mondo Retail.

Community OnRetail
OnRetail è la community di IKN Italy dedicata al settore: mette a disposizione dei professionisti del Retail contenuti e aggiornamenti continui con conferenze, formazione tecnica, articoli, interviste e video. Attraverso canali tradizionali, digital e social offre la possibilità di condividere conoscenze, esperienze aziendali, best practice e innovazioni grazie al contributo dell’Advisory Board e dei maggiori esperti del settore. OnRetail rappresenta lo strumento più adatto per costruire una fitta rete di relazioni e interazioni tra tutti i professionisti attraverso grandi eventi e appuntamenti in cui confrontarsi con partner, colleghi e protagonisti del settore.

IKN Italy è l’acronimo di:
“I” come INSTITUTE: IKN Italy nasce da Istituto Internazionale di Ricerca. Grazie all’esperienza maturata in più di 30 anni di attività, si posiziona all’interno di una rete internazionale in grado di proporre sia tematiche di grande attualità e interesse, sia relatori di alto livello. La reale fotografia di IKN la “scattano” i numeri di questi 30 anni: oltre 70.000 partecipanti, 20.000 aziende e 10.000 tra relatori e docenti; numeri che posizionano IKN leader indiscusso nel suo settore.
“K” come KNOWLEDGE: la società lavora in settori strategici. Ricerca continua e ascolto del mercato garantiscono a IKN lo sviluppo di una formazione non standardizzata, costituita invece da contenuti unici, esclusivi e non “googlabili”.
I settori sui quali si concentra la società sono: Farmaceutico e Dispositivi Medici, Energy & Utilities, Sanità, Banca e Assicurazioni, Retail e GDO, Industrial, Logistica, Legale e Fiscale, Marketing e Vendite, Project Management.
“N” come NETWORKING: La rete di IKN Italy permette di organizzare eventi e iniziative formative che diventano occasioni di incontro per condividere esperienze uniche e sviluppare nuove partnership. Le iniziative di IKN Italy generano relazioni ad alto valore aggiunto, attraverso incontri B2B qualificati.
L’Azienda è certificata UNI EN ISO 9001 : 2008 e qualificata per la presentazione di piani formativi finanziati da organi istituzionali e fondi interprofessionali.

28 e 29 ottobre – Superstudio Più, Milano

– BYinnovation è Media Partner di Forum Retail

www.forumretail.com

www.retailawards.it

IT’S All Retail opportunità esclusiva per agevolare l’incontro e il confronto tra Retail, GDO e Fashion con esperti di Soluzioni, Sistemi e Tecnologie.
L’evento. organizzato da BRAIZ, coniuga la vision strategica agli aspetti tecnici, calandosi nella realtà delle strategie operative.

La nuova edizione della mostra convegno IT’S ALL RETAIL annovera 120 Relatori, 30 Media e più di 900 partecipanti.

I partecipanti di IT’S ALL RETAIL sono:
– TOP MANAGEMENT: Amministratore Delegato – Direttore Generale – Retail Director – Responsabile Strategie – Direttore Vendite – HR Director
– MARKETING & CRM: CRM Director – Marketing Director – Loyalty Manager – Ecommerce Director – Chief Digital Officer – Chief Data Officer
– IT & TECHNOLOGY: Chief Information Officer – Chief Technology Officer – IT Manager – Chief Security Information Officer – Pos & Payment Director
– LOGISTICA e MAGAZZINO: Logistics Director – Responsabile Logistica – Responsabile Magazzino
– UFFICIO TECNICO: Energy Manager – Facility Manager – Technical Director – Layout & Store Design – Visual Merchandising – Security Manager

Dei settori GDO – RETAIL – FASHION & LUXURY – ECOMMERCE – CONSUMER GOODS

22 Settembre 2020 al NH Milano Centro Congressi

– BYinnovation è Media Partner di IT’S ALL RETAIL

www.its-all-retail.com

RE ITALY dal vivo 24 giugno. Primo evento fisico in Italia dopo il lockdown, l’undicesima edizione di RE ITALY, organizzata come tradizione da Monitorimmobiliare, Monitorisparmio e Borsa Italiana, si è svolta regolarmente. Sono disponibili le registrazioni dei panel.

Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia, in apertura dell’undicesima edizione di RE ITALY, organizzata come tradizione da Monitorimmobiliare e Borsa Italiana. Il primo evento fisico dopo il lockdown: “Agli Stati Generali abbiamo detto al Governo che non serve tanto assistenza, quanto piuttosto lasciare le energie libere di svilupparsi”.

Valorizzare le aree urbane conviene a tutti
Relatori: Igor De Biasio, Ceo Arexpo, Stefano Minini, Lendlease, Carlo Masseroli, CE Arcadis, Mauro Corrada, CEO Duff & Phelps REAG, Franco Guidi, Ceo Lombardini 22, Luca Mazzoni, Ceo Protos
Modera Fabio Sottocornola, Corriere della Sera

Come cambiano gli investimenti nel dopo Coronavirus
Relatori: Giovanna Della Posta, Ceo Invimit Sgr; Marco Doglio, Chief Real Estate Officer CDP; Giuseppe Oriani, Ceo Europe Savills IM; Patrick Del Bigio, Ceo Prelios sgr. Stefano Keller, Ceo LFPI Italia REIM; Giovanni Di Corato, Ceo Amundi RE sgr;
Coordina: Maurizio Monteverdi, Ceo Morning Capital.

Le prospettive d’investimento nelle città che cambiano
Relatori Alexei Dal Pastro, amministratore delegato Italia di Covivio, Davide Albertini Petroni, direttore generale di Risanamento, Attilio Di Cunto, amministratore delegato di Euromilano, Edoardo De Albertis, amministratore delegato di Borio Mangiarotti, Francesco Percassi, presidente di Immobiliare Percassi. Coordina i lavori l’avvocato Federico Sutti, a capo di Dentons Italia.

Gestione dei crediti problematici
Relatori: Prelios, AD Riccardo Serrini; Intrum Italy, Head of Real Estate Stefano Giudici; Neprix (Illimity), DG Renato Ciccarelli; ENPAM RE, DG Leonardo Di Tizio; Rina Prime, DG Mirko Frigerio.

L’Hospitality dopo l’emergenza sanitaria
Relatori: Paolo Bottelli, AD Kryalos sgr, Ofer Arbib, CEO Antirion Sgr, Massimo Caputi, Presidente Federterme e Feidos, Stefano Cervone, DG Nova Re Siiq, Giampiero Schiavo, AD Castello Sgr.
Coordina: Avvocato Francesco Lombardo, Partner studio Freshfields

Il futuro dell’intermediazione post Coronavirus
Relatori: Luca Rossetto, amministratore delegato Casa.it; Carlo Giordano, amministratore delegato Immobiliare.it: Dario Castiglia, amministratore delegato Re/Max; Alberto Cogliati, direttore commerciale Engel&Voelkers; Valerio Fonseca, amministratore delegato Dovevivo; Giorgio Tinacci, amministratore delegato Casavo.

www.reitaly.it

SANA Restart: BolognaFiere dà appuntamento al mondo del biologico e del naturale a Bologna da venerdì 9 a domenica 11 ottobre 2020. RIVOLUZIONE BIO: la seconda edizione degli Stati generali del Bio in programma il 9 ottobre.

La scena economica nazionale e internazionale è stata colpita, in maniera incisiva, dall’emergenza covid19 che ha imposto un rallentamento, quando non uno stop, nelle attività delle imprese; uno scenario che ha coinvolto anche il Sistema fieristico che ha dovuto sospendere e riprogrammare gli appuntamenti in funzione del lockdown globale. BolognaFiere ha reagito andando a individuare, per ognuno dei suoi eventi e dei comparti imprenditoriali in questi rappresentati, le migliori soluzioni per il rilancio economico, partendo dalla consapevolezza dei plus delle imprese/industrie ma, anche, dalla consapevolezza delle difficoltà che la pandemia ha causato.

Con l’obiettivo di supportare la ripartenza la Società ha, innanzitutto, messo a punto un protocollo che comprendesse una serie di iniziative atte a consentire il riavvio dell’attività espositiva, a sostegno del business, in condizioni di totale sicurezza, con soluzioni logistiche finalizzate a prevenire qualsiasi assembramento e a garantire il distanziamento sociale, grazie a format innovativi più funzionali alla situazione contingente.

Anche per il mondo del biologico e del naturale – che da oltre 30 anni vede a Bologna la piattaforma espositiva di riferimento per la community nazionale e internazionale – BolognaFiere ha sviluppato un progetto specifico di rilancio, a sostegno e per la visibilità delle realtà del comparto.
Con questi obiettivi e per un’ampia riflessione sull’importanza del settore – da un punto di vista economico ma anche, e con sempre maggiore incisività per l’ambiente – il mondo del biologico e del naturale si dà appuntamento a Bologna da venerdì 9 a domenica 11 ottobre a SANA RESTART, una tre giorni studiata su misura per fare ripartire in totale sicurezza il business dopo la pandemia.

L’occasione di confronto da cui prenderà il via l’evento sarà la seconda edizione di RIVOLUZIONE BIO, l’iniziativa di SANA, lanciata nel 2019, che si ripropone quest’anno con una serie di tavoli tematici che vedranno gli interventi di esperti e protagonisti per gli ambiti di riferimento. RIVOLUZIONE BIO è organizzata da BolognaFiere in collaborazione con FederBio/Assobio e si avvarrà, anche in questa occasione, della Segreteria Organizzativa di Nomisma.
Gli Stati generali del Bio, che nella prima edizione del 2019 si sono conclusi con la presentazione del “Manifesto del Bio 2030”, elaborato dalle Istituzioni e dalle associazioni coinvolte, offriranno un confronto reso ancora più stringente dalla emergenza covid19 che ha ulteriormente evidenziato l’importanza del rispetto e della salvaguardia dell’ambiente.
Nell’ambito di RIVOLUZIONE BIO si presenterà anche l’Osservatorio SANA 2020 – promosso da BolognaFiere, curato da Nomisma, con il patrocinio di Federbio e Assobio e il sostegno di ICE -, lo strumento che propone il monitoraggio dei numeri chiave della filiera biologica, dalla produzione fino alle dimensioni del mercato.

Fra gli appuntamenti in programma, centrale anche il convegno organizzato dal Gruppo Cosmetici in Erboristeria di Cosmetica Italia nella giornata di sabato 10 ottobre. L’incontro sarà dedicato a un approfondimento sulla cosmesi naturale e bio.
La domanda di prodotti a connotazione naturale è un trend in crescita nel mondo della cosmesi: sono numerosi, inoltre, i consumatori che prediligono anche nella scelta dei prodotti dedicati alla bellezza e alla cura personale soluzioni sostenibili in linea con la crescente attenzione all’ambiente.

Saranno tutte tematiche di prioritario interesse quelle che animeranno RIVOLUZIONE BIO 2020 e gli altri appuntamenti in programma dal 9 all’11 ottobre; tutte saranno sviluppate con l’obiettivo di offrire chiavi di lettura inedite e indicazioni trasferibili nelle strategie di business e nel quotidiano di cittadini sempre più consapevoli dell’importanza del comportamento dei singoli e del corretto utilizzo delle risorse per il futuro del nostro pianeta.

e-commerce: nuovi orizzonti per il business
Con sempre maggiore incidenza i canali digital ospitano i prodotti bio certificati le cui referenze online crescono con trend decisamente positivi; il digitale dimostra di essere uno dei canali più strategici e con ancora ampi spazi di sviluppo. A questi nuovi business BolognaFiere dà massimo risalto, affiancando il contesto espositivo a focus di approfondimento con attori i protagonisti dell’e-commerce, come Amazon e Alibaba.
In particolare, continua e si rafforza la collaborazione con Amazon e Agenzia Ice (lanciata a gennaio 2020) che vede BolognaFiere e FederBio sostenere le aziende del bio che intendono proporre i propri prodotti all’interno della “Vetrina del made in Italy” di Amazon, fortemente promossa nei mercati europei e americano.

BolognaFiere ospiterà a SANA RESTART Amazon e la supporterà nella proposta di occasioni di formazione per la vendita sui suoi canali. L’accordo fra Amazon e Ice Agenzia offrirà, inoltre, ulteriori opportunità di visibilità ai prodotti delle aziende ammesse nella Vetrina made in Italy con piani di digital advertising su alcuni canali esteri di Amazon promossi da Ice Agenzia.
Analogamente, BolognaFiere intende supportare le attività di internazionalizzazione delle aziende italiane del biologico anche sulla piattaforma B2B di Alibaba, che verrà presentata direttamente alla business community durante SANA RESTART.
Nell’area dedicata alle esperienze digitali non mancheranno, poi, approfondimenti dedicati al tema della blockchain, strumento fondamentale (e sempre più diffuso) per garantire tracciabilità e controllo delle frodi.

Un appuntamento ricco di opportunità
Sono molte le tendenze del mondo del biologico e del naturale che avranno occasioni di approfondimento nell’ambito di SANA RESTART; fra i nuovi Focus, già annunciati alla business community: le piante officinali e le spezie; i prodotti Free from e il Tè.
La via delle erbe sarà l’iniziativa dedicata alle piante officinali e alle spezie, da sempre elementi fondanti della cosmesi e dei prodotti per la salute al naturale. Dal 2020 un programma pluriennale di iniziative metterà in primo piano i benefici, le normative vigenti e gli utilizzi di questi alleati della bellezza e della salute. Organizzata in collaborazione con SISTE (Società Italiana di Scienze Applicate alle Piante Officinali e ai Prodotti per la Salute) La via delle Erbe proporrà, ogni anno, un focus; quello 2020 sarà dedicato alle Erbe d’Oro: Ginkgo biloba, Elicriso, Curcuma e Zafferano.
Sempre in collaborazione con SISTE, partner storico di SANA, BolognaFiere realizzerà un nuovo strumento per gli operatori: un Osservatorio che analizzerà i dati sulla produzione, la commercializzazione e i consumi di piante officinali, in qualità di materie prime, per la produzione di alimenti (umani e animali), di integratori alimentati, preparazioni omeopatiche e cosmetici.

Sempre parlando di Erbe e salute un momento di approfondimento sarà dedicato alle piante con effetti sul sistema immunitario a cura di ASSOERBE.
Di forte interesse anche lo spazio dedicato ai prodotti Free from, che rispondono alle esigenze di intolleranti e allergici. Prodotti che non comprendono nella propria composizione determinati ingredienti, composti o sostanze che il consumatore predilige per motivazioni diverse. Sono sempre più diffuse, infatti, le produzioni senza glutine e senza lattosio, cui si affiancano, con trend crescente, altri prodotti free from senza vari ingredienti (uova, sale, lievito e allergeni vari).
Il tema sarà trattato nell’ambito della nuova iniziativa Free From Hub che ha immediatamente suscitato la curiosità e l’interesse degli operatori del settore.

Altra novità di questa edizione sarà SANA Organic Tea (iniziativa realizzata in collaborazione con In-TE’) dedicata a un ambito che vede sempre più appassionati: il Tè. Le migliori proposte di Tè Bio saranno a disposizione degli operatori che avranno l’opportunità di ampliare la propria conoscenza di questa versatile bevanda e delle sue infinite declinazioni di utilizzo (dalla colazione alla cena, passando dalla pausa pranzo alle colazioni di lavoro). Il tè in Italia è il prodotto food&beverage con l’indice di crescita più alto del settore, +22% da oggi al 2022 e rappresenta un fatturato globale di 350 milioni di euro (Fonte Euromonitor).

Il Bio protagonista dei maggiori canali distributivi
Per rispondere alla crescente richiesta di prodotti bio, anche la DMO italiana li inserisce fra le proprie referenze, con sempre maggior incidenza, proponendoli a scaffale anche come referenze MDD. In 5 anni è raddoppiato il fatturato dei prodotti bio in GDO e nei primi 9 mesi del 2019 le linee Bio Eco hanno inciso per il 7,7 per cento, con un indice di crescita dell’8 per cento (Fonte: IRI). Un trend che l’emergenza covid19 ha ulteriormente evidenziato con vere performance dei prodotti bio rispetto a quelli tradizionali.
Un riconoscimento, anche da parte di nuove fasce di consumatori, della qualità e della sicurezza delle filiere biologiche che sono la miglior espressione dei produttori agricoli e delle imprese di trasformazione nazionali. L’Italia è, oggi, il leader europeo per il biologico con oltre 68.000 agricoltori e più di 10.000 imprese di trasformazione che sono fra i migliori testimonial dell’eccellenza agroalimentare del nostro Paese e del suo patrimonio di tipicità eno-gastronomiche.

“Sicurezza” fra i leitmotiv dell’appuntamento
Gli espositori e gli operatori in visita all’evento, potranno concentrarsi sui focus di interesse e sugli aspetti commerciali, certi dell’attenzione che BolognaFiere ha riservato agli ambiti riferiti allo svolgimento dell’evento in piena sicurezza. Allestimento, esposizione e visitazione sono le fasi analizzate in dettaglio per definire format e procedure in grado di garantire i più alti standard di sicurezza a quanti saranno a Bologna dal 9 all’11 ottobre 2020.
Il tema sicurezza/salute è sempre stato prioritario per BolognaFiere che è stato il primo Quartiere fieristico certificato 18001 sulla sicurezza; con questi presupposti sono stati finalizzati strumenti, disposizioni e procedure. Ovviamente, essendo la situazione estremamente dinamica, quanto definito sarà immediatamente allineato a eventuali nuove indicazioni che dovessero provenire dalle autorità preposte.

Ogni aspetto del momento espositivo si svolgerà con una particolare attenzione alla sanificazione, al distanziamento, alla creazione di percorsi e spazi che consentano lo svolgimento dell’attività “in sicurezza dalle fasi di allestimento, fino al disallestimento a chiusura dell’evento. Senza entrare nel dettaglio: gli spazi utilizzati saranno tutti igienizzati prima dell’apertura giornaliera; si verificherà la temperatura degli utenti attraverso portali con telecamere a infrarossi; si accederà con mascherina; ci sarà una capillare distribuzione di gel igienizzanti; sistemi di control room wifi identificheranno le zone di assembramento; grande attenzione sarà rivolta al riciclo dell’aria e alla pulizia/sanificazione degli ambienti; la ristorazione sarà gestita per consentire il distanziamento anche con nuovi servizi di prenotazione online degli slot di utilizzo e di catering presso gli stand.

Pianificare: un’esigenza prioritaria
L’emergenza covid19, con il posticipo e la riprogrammazione al 2021 di moltissimi appuntamenti del 2020, ha evidenziato ulteriormente l’esigenza di pianificare, con ampio anticipo, la partecipazione agli eventi di interesse.
Con questo obiettivo BolognaFiere annuncia le date di SANA 2021: il salone internazionale del biologico e del naturale si terrà a Bologna da giovedì 9 a domenica 12 settembre 2021.

www.sana.it

www.bolognafiere.it

Sostenibilità a Forum Retail 2020. Sono numerose le novità messe in campo da IKN Italy per la ventesima edizione di Forum Retail, il più grande networking Hub per la community del Retail in programma a Milano i prossimi 28 e 29 ottobre: una delle principali – indubbiamente di estrema attualità – è il focus Sostenibilità, tema trainante dell’evento, insieme a Digitale e Sicurezza.

Come mai prima d’ora la sostenibilità rappresenta l’asset che genera valore al proprio business: i Brand e i Retailer, in questi mesi così particolari, hanno intrapreso un percorso verso questa tipologia di investimento ed è giusto e necessario che procedano in tal senso. Questo impegno, infatti, sta premiando le Aziende aumentandone la reputazione agli occhi di clienti, consumatori e investitori, e, di conseguenza, le performance.
In occasione delle Sessioni Plenarie e nello Strategy Stage di Forum Retail, andranno in onda i casi più emblematici dal punto di vista Etico, Ambientale e di Welfare delle aziende sostenibili. Verranno coinvolti i casi virtuosi che hanno sposato piani anti-spreco, anti-inquinamento e sostenuto progetti di Diversity & Inclusion per il personale.

Nel dettaglio, il Day 1 dell’evento propone i seguenti dibattiti:

– Sessione Plenaria:
Interview “Il Business tra Etica e Responsabilità Sociale: un progetto concreto di innovazione sostenibile”;

Tavola Rotonda “Sostenibilità tra Compliance e Leadership”
– con la moderazione di Nicola Giuggioli, CEO Eco Age, si confronteranno Alessandro Andreanelli, Managing Director & Properties Manager Lush Italia, ed Emanuele Preve, Managing Director Riso Gallo International.

– Sessione Invitation Only for CEO:
“(Ri)progettare i valori della sostenibilità post Covid-19: quali priorità per il cambiamento?”
– Si confronteranno: Simone Masè, Group General Manager Ferrari – Lunelli Group, Carla Sora, Direttore Generale Agroittica Lombarda/Calvisius, Andrea Valota, General Manager Italy Burger King Restaurants, e Jacopo De Maria, General Manager Italy SodaStream International.

– Strategy Stage – Focus Agrifood Tech:
Speech “Il Progetto Sfera Agricola: come coniugare innovazione e sostenibilità nelle serre tecnologiche per spingersi oltre il buio”
– interverrà Luigi Galimberti, Imprenditore Sfera Agricola;

Tavola Rotonda “La spinta dell’emergenza Coronavirus nella promozione della trasparenza della filiera agroalimentare?”
– si confronteranno: Sergio Capaldo, AD La Granda, Guido Boella, Professore Università di Torino, e Davide Cascella, Innovation Manager I4M Casillo Group;

Speech “Finanziamenti e credito a sostegno della filiera smart per investire in innovazione”.

– Sustainability Stage:
Panel “FMCG & Beauty: packaging sostenibile, agricoltura rigenerativa, biodiversità”
– un confronto tra due player per la crescita sostenibile del business: Simone Santini, CCO Fileni, e Tarek Soliman, Agroecology Support-Buying team Lush Fresh Handmade Cosmetics;

Tavola Rotonda “GDO: sprechi alimentari, ottimizzazione dei processi, e-commerce sostenibile”
– ne parleranno: Eugenio Sapora, Country Manager Too Good To Go, e Michele Falzetta, General Manager Latteria Soresina;

Intervista doppia “Fashion & Apparel: organizzazione interna, processi, prodotti”
– con la moderazione di Nicola Giuggioli, CEO Eco Age, e l’intervento di Elena Dimichino, Sustainability Director Luxottica.

Il Day 2 di Forum Retail, in tema sostenibilità, propone il seguente intervento:

– Sessione Plenaria:
Tavola Rotonda “Smart Agrifood: sostenibilità, tracciabilità e certificazione”
– un confronto tra più player (Agricoltore, Food Production e GDO) per una sfida ormai prossima alla realtà. Ne parleranno: Federico Girotto, CEO Masi Agricola, Carla Sora, Direttore Generale Agroittica Lombarda/Calvisius, Giovanni Panzeri, Direttore MDD Carrefour, e Luca Travaglini, Chairman & Co-CEO Planet Farms.

IKN Italy ha inoltre intrapreso un percorso di conoscenza e aggiornamento, attraverso free Webinar, rivolto al mondo del Retail al fine di accompagnare i Manager del settore alla ventesima edizione di Forum Retail.
Tra le diverse iniziative in programma da qui all’evento, si segnala “Sostenibilità & Retail: il Covid-19 è un acceleratore o un freno?”. Il Webinar si svolgerà il 19 giugno alle ore 10,00 e fornirà 10 suggerimenti di Lush Italia e di ECO Age per intraprendere o consolidare il percorso verso la sostenibilità.

Community OnRetail
OnRetail è la community di IKN Italy dedicata al settore: mette a disposizione dei professionisti del Retail contenuti e aggiornamenti continui con conferenze, formazione tecnica, articoli, interviste e video. Attraverso canali tradizionali, digital e social offre la possibilità di condividere conoscenze, esperienze aziendali, best practice e innovazioni grazie al contributo dell’Advisory Board e dei maggiori esperti del settore. OnRetail rappresenta lo strumento più adatto per costruire una fitta rete di relazioni e interazioni tra tutti i professionisti attraverso grandi eventi e appuntamenti in cui confrontarsi con partner, colleghi e protagonisti del settore.

– BYinnovation è Media Partner di Forum Retail

www.forumretail.com

programma free Webinar

Barometro Procurement, Logistica, Supply Chain. Si è tenuto il 14 maggio il webinar organizzato da BYinnovation Sustainable Business Development con ADACI Associazione Italiana Acquisti & Supply Management, inizialmente progettato come convegno nel contesto della Fiera Green Logistics Expo, rimandata per i motivi sanitari.
 (altro…)

Economia circolare Ecomondo. L’obiettivo è presentare le storie di successo e le best practice dell’economia circolare per incoraggiare l’integrazione, promuovere il dialogo e identificare possibili sinergie. Tutto l’anno.

I maggiori esperti internazionali del settore sono al lavoro insieme al team di Ecomondo per implementare un palinsesto di appuntamenti digitali e non, in cui presentare le novità, favorire il dibattito sulle tematiche più attuali, parlare degli scenari e delle normative, raccontare i casi virtuosi.

Ecco i temi che accenneremo durante i prossimi mesi e che ci accompagneranno in fiera a novembre, per quattro giorni di grande ispirazione e di incontro per tutto il settore della green and circular economy:
– Transizione economica;
– Come cambierà l’European Green Deal alla luce della pandemia;
– Rifiuti sanitari: gestione, rischio associato, riciclo;
– Architettura e natura: bioedilizia, bioeconomia forestale, eco-design;
– La Valutazione di Impatto sulla Salute (VIS) in Italia e in Europa;
– Gestione rifiuti alla luce del recepimento direttive EU;
– Acqua, infrastrutture ed industria;
– La filiera della plastica nella gestione dei rifiuti urbani;
– Programma Life: innovazione nei settori dell’economia verde e circolare;
– Produttività e salute del suolo.

Ecomondo è l’unica piattaforma in Europa ad offrire un ampio programma di conferenze, workshop e seminari volti a presentare evidenze e nuovi trend, nazionali ed internazionali, legati all’economia circolare nelle diverse filiere edilizia, packaging, elettronica, automotive.

Nella prossima edizione parleremo di:
– Transizione economica
– Economia circolare: nuovi trend e vision; ruolo della Piattaforma italiana degli attori dell’economia circolare (ICESP) nella diffusione della conoscenza e delle buone pratiche di economia circolare; nuove opzioni gestionali e strumenti di valutazione per accelerare la transizione verso l’economia circolare; EPR ed Economia circolare per la filiera tessile abbigliamento
– Il ruolo della simbiosi industriale per la prevenzione della produzione di rifiuti
– Le tecnologie Industria 4.0 per una industria più sostenibile e sicura
– Packaging avanzato: nuovo Osservatorio nazionale sull’innovazione nel settore
– La filiera della plastica nella gestione dei rifiuti urbani: confronto tra best practices a livello internazionale
– Programma Life: innovazione nei settori dell’economia verde e circolare (con focus su riutilizzo, riparazione, refit)
– Dalla raccolta differenziata al riciclaggio: non solo materie prime seconde ma anche rifiuti speciali
– Acqua ed agricoltura – gestione integrata, riuso, sostenibile e resiliente
– Acqua e rifiuti – gestione fanghi di depurazione
– Acqua e salute i piani di sicurezza della balneazione
– Acqua e regolazione – L’innovazione e le barriere nella regolazione
– Acqua, infrastrutture ed industria – transizione digitale ed innovazioni tecnologiche per ottimizzazione integrata del ciclo urbano ed industriale delle acque
– Il Cluster Agrifood: una partnership pubblico – privata a supporto della strategia della Bioeconomia per un settore agroalimentare sostenibile.
– Green New Deal: la strategia dal campo alla tavola
– Normative, materie prime e trasformazione nella biobased industry
– Flagship industriali a sostegno della bioeconomia italiana
– Produttività e salute del suolo
– Architettura e natura: bioedilizia, bioeconomia forestale, eco-design
– Piattaforma Nazionale del Biometano
– Gestione e riuso dei sedimenti in ambito costiero da fonti litoranee, porti e bacini artificiali, per una crescita blu sostenibile
– Crescita blu sana e circolare nei mari italiani
– Rifiuti marini nel Mediterraneo
– La Bluemed ??Pilot Initiative: la strategia sviluppata dai produttori di plastica e dagli operatori dell’area
-Monitoraggio geotecnico delle opere per la difesa del territorio e la tutela dell’ambiente
-Soluzioni geotecniche innovative connesse alla gestione dei sedimenti e dei fanghi
– Dalla messa in sicurezza alla bonifica delle sorgenti di contaminazione: le nuove tecnologie di caratterizzazione e di intervento nel panorama italiano a confronto con l’esperienza internazionale
– Emissioni di odori: dalle tecnologie di abbattimento alle nuove strategie di controllo
– Inquinamento atmosferico: la situazione, gli interventi di controllo, i rischi e le politiche di prevenzione
– La qualità dell’aria indoor da tematica invisibile a tematica emergente per la competitività del Paese: il quadro legislativo, lo stato delle conoscenze e le azioni di prevenzione della salute
– La Valutazione di Impatto sulla Salute (VIS) in Italia e in Europa
– Gestione -rifiuti alla luce recepimento direttive EU
– Primi effetti e prospettive dell’avvio della regolazione sulle imprese della gestione dei rifiuti

TORNANO GLI STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY
Il 3 e 4 novembre 2020, come ogni anno, ad Ecomondo si svolgono gli Stati Generali della Green Economy, l’appuntamento annuale di riferimento per la green economy italiana. Promossi dal Consiglio nazionale della green economy, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico, propongono un’analisi e un aggiornamento sui temi economici e normativi più attuali e cruciali.

www.ecomondo.com

www.statigenerali.org

ADACI Eventi e Workshop 2020: l’Associazione professionale senza scopo di lucro realizza la sua mission attraverso eventi locali e nazionali, seminari, tavole rotonde, workshop, incontri CPO e team di studio specifici sui trends delle materie e dei servizi.
ADACI ha attivato, nel corso degli ultimi anni, collaborazioni con Associazioni e Club professionali di altre funzioni aziendali con i quali ha organizzato eventi su tematiche trasversali all’azienda che possono interessare sia la funzione acquisti sia altre aree aziendali.

Negotiorum Fucina
E’ un evento professionalmente coinvolgente che pone i partecipanti al centro dei lavori che, quindi, non saranno più soltanto uditori. Da questa logica emergono opportunità di stimolanti esperienze professionali che nella “fucina delle idee” si fondono per accrescere i contenuti culturali del convegno al massimo potenziale.
ADACI attraverso l’importante network di professionisti associati diventa il naturale supporto alla condivisione delle esperienze culturali in un clima di confronto sereno e costruttivo che si svilupperà nelle tavole rotonde.
La volontà di ADACI di stimolare lo sviluppo delle idee pone il suo focus sia verso il Mondo Accademico, già anima dei Negotiorum Doctrina attraverso la collaborazione culturale con professori universitari sia verso l’imprenditoria nazionale carburante del “Made in Italy” nell’economia mondiale (partecipazione media 180 manager).

Doctrina
Sono eventi animati da relatori del mondo accademico e manageriale, coniugano il risultato della ricerca universitaria con le strategie ed il modus operandi delle imprese eccellenti (partecipazione media 75).
La novità di quest’anno è che Opportunity 50 sarà realizzato insieme, creando occasioni di networking e di opportunità per i ns. partner.

CPO Lounge Community
I protagonisti della CPO LOUNGE sono Top Manager, Direttori Acquisti, Direttori di Logistica o di Supply Chain di importanti aziende, interessati ad arricchire i contenuti professionali, ad accelerare la crescita della funzione attraverso il confronto di settori, progetti ed esperienze nazionali ed internazionali, in un clima riservato di amichevole confronto professionale.

Workshop
Sono incontri semestrali tra compratori, venditori ed analisti di mercato, per confrontarsi e scambiarsi informazioni utili per la predisposizione dei budget e per la definizione delle politiche d’acquisto. L’evento è ripetuto con successo da oltre 25 anni (partecipazione media 60)

Fucinandum Innovation
Sono convegni culturali di apprendimento interattivo. In questi eventi culturalmente innovativi verranno analizzate in modo professionalmente coinvolgente attraverso testimonial importanti, le tematiche nelle Tavole Rotonde del Negotiorum Fucina.

Magister 
E’ un evento organizzato con tavole rotonde parallele tra Top Manager e Professori Universitari (partecipazione media 80)

I format degli eventi e delle iniziative ADACI si concretizzano anche attraverso ADACI SMART, un evento che alterna sessioni plenarie e tavole parallele nelle quali key note speaker porteranno la loro esperienza accademica e professionale (Supply Chain ADACI Management Research Table).

ADACI PA Symposium
Un evento dedicato all’incontro tra manager pubblici e privati su tematiche acquisti e supply chain management. Esperienze a confronto fra spending review, riorganizzazioni territoriali, controlli interni e miglioramento del servizio al cliente.

Gli Sponsor di ADACI
Divenire sponsor di Adaci è la occasione di prestigio più diretta per avere accesso al mondo degli acquisti e del supply chain. Essere uno sponsor di Adaci non significa solo ottenere un determinato livello di visibilità in un convegno o un in workshop, rappresenta piuttosto l’opportunità di accedere a un articolato consesso costituito dai professionisti del settore, dalle imprese e dagli enti ai quali appartengono, dalle scuole e dalle università dove hanno studiato, dalle comunità locali nelle quali risiedono.
Lo sponsor Adaci vive in continuo questa realtà, all’interno della quale condivide idee, opinioni, articoli e testi specializzati, iniziative, proposte, momenti di confronto e di svago.

ADACI è l’Associazione Italiana Acquisti e Supply Management. Da 50 anni costituisce un preciso riferimento culturale e professionale per chi opera negli Approvvigionamenti, Supply Management, Gestione Materiali, Logistica e Facility Management: funzioni in costante evoluzione il cui ruolo ha assunto nel tempo importanza strategica e dimensioni di sempre maggior rilievo. Favorisce l’armonica integrazione dei vari attori del sistema economico, la crescita ed il riconoscimento professionale degli operatori della domanda di mercato, li valorizza e promuove nell’ambito delle imprese, istituzioni, enti pubblici, atenei ed istituti di ricerca. ADACI annovera più di 1.200 manager operativi in tutto il territorio nazionale, suddivisi in sei Sezioni Territoriali: Lombardia e Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, Tre Venezie, Emilia Romagna e Marche, Toscana e Umbria, Centro Sud.

– BYinnovation è Media Partner di ADACI

www.adaci.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi