Category: Media Partner

Energy Efficiency Smart Building Day. Settima edizione IKN apre le porte a nuovi settori: oltre a GDO, retail ed aziende alimentari, l’appuntamento si rivolge alle aziende farmaceutiche, industrial & manufacturing, banche & assicurazioni, automotive, Data Center & TLC.

Dall’energy cost saving all’innovazione eco-sostenibile: questo il focus della settima edizione di Energy Efficiency & Smart Building Day, l’evento a firma IKN Italy dedicato agli Energy Manager che puntano alla sostenibilità e a portare innovazione nelle attività manutentive ordinarie e straordinarie, di conduzione, istallazione e progettazione di impianti industriali intelligenti e a ridotto impatto ambientale.

L’appuntamento ha totalizzato nelle sei edizioni precedenti oltre 1200 partecipanti, più di 110 relatori provenienti dalle più grandi aziende del retail e del food e 65 Sponsor.
Dopo le precedenti edizioni – focalizzate sul settore Retail, GDO e Imprese Alimentari -, l’evento apre i suoi orizzonti a nuovi settori merceologici quali: Pharma, Manufacturing, Banking, Automotive, Data Center & TLC.

Energy Efficiency & Smart Building Day 2019 è l’unica occasione per gli operatori del settore di analizzare l’evoluzione dell’efficienza energetica, confrontarsi direttamente all’interno di dibattiti e di interazioni volte a favorire il networking, definire il ruolo degli Energy Manager nello sviluppo sostenibile della azienda in chiave 4.0.

Fra i nuovi topic di approfondimento tematico:
– Sostenibilità & investimenti per la Green Economy,
– AI per la diagnostica degli impianti,
– Data Energy Analytics per il monitoraggio dei consumi,
– Smart building per l’automazione della filiera industriale,
– Re-build manutenzione e riqualifica degli impianti e della struttura immobiliare,
– Industry 4.0 metodi per efficienza industriale,
– Energy Storage: costi, incentivi e detrazioni fiscali per l’accumulo energetico.

In particolare, verranno proposte soluzioni per: ottenere agevolazioni e gestire gli investimenti nel rispetto degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) adottati dagli Stati membri delle Nazioni Unite impegnati a raggiungerli entro il 2030;
– contribuire alla CSR della propria Azienda per trasformare l’obbligo normativo di Sostenibilità in una leva competitiva;
– contenere i costi della bolletta energetica con le nuove soluzioni IoT e Automation per la refrigerazione, climatizzazione e riscaldamento;
– pianificare le attività di cost saving e monitoraggio di spesa per la manutenzione edilizia;
– sviluppare e conoscere tecniche di negoziazione con gli stakeholder nei progetti di fornitura dell’energia;
– ottimizzare i processi industriali con IoT, AI e Big Data per la realizzazione di Green Smart Building.

Dopo gli interventi del mattino, che si articolano in 1 Tavolo di Confronto, 3 Industry Focus, 1 Tavola Rotonda, 2 Panel Discussion, l’agenda propone per il pomeriggio 1 Survey dal titolo “Nuovi Tools per l’Energy Management” e 1 Interactive Session con 4 Tavoli Interattivi che tratteranno di: “Energy Data Analytics per la diagnosi energetica”, “F-GAS Regulation: fra sanzioni e innovazioni per gli impianti di refrigerazione”, “Industrial Internet of Things per la produzione intelligente e la realizzazione di un Smart Building” e “Energy Storage e Technology per l’accumulo energetico nel settore commerciale, industriale e front of meter”.

15 maggio – Milano, Novotel Cà Granda

– BYinnovation è Media Partner di Energy Efficiency & Smart Building Day

website

LUMI 2019: tecnologie ambienti costruiti, l’unico evento internazionale per i professionisti della filiera smart, dall’edificio 4.0 alla città intelligente.
Partendo dall’illuminazione, passando per la sicurezza, LUMI (evoluzione di ILLUMINOTRONICA) alla sua ottava edizione si focalizza sul nuovo mercato dell’integrazione, fatto di progettazione, applicazioni, installazioni di sistemi di luce, domotica, sicurezza e audio video per il benessere e il comfort delle persone.

LUMI propone una nuova idea di edificio responsivo, in cui tutte le componenti si inseriscono in una rete intelligente, in grado di rispondere ai bisogni dell’uomo.
Con speaker di livello internazionale, eventi di matching, workshop e momenti formativi, LUMI parla di innovazione tecnologica e trasformazione digitale per l’ambiente costruito, evidenziando i modi concreti per fare business con l’Internet of Things.
PERCHÉ LUMI LUMI non è solo l’evoluzione della fiera ILLUMINOTRONICA, ma è un progetto che dura tutto l’anno!

Oltre alla mostra-convegno , che si svolge nel pad 22 a BolognaFiere il 21 e 22 Novembre, LUMI è anche un portale di informazione, LUMI4INNOVATION.it, e una piattaforma digitale per corsi di formazione dedicati agli argomenti del mercato dell’ambiente costruito, LUMIACADEMY.it
LUMI è un percorso che parte dall’evento di Bologna, come momento fisico, creando occasioni di networking per i professionisti del mercato tramite workshop, seminari e corsi durante tutto l’anno, in fiera ma anche on-line. Per fare cultura sulle nuove tecnologie nell’ambito delle applicazioni di luce, sicurezza e building automation… perché la tecnologia va raccontata in modo semplice.

“Crediamo che l’innovazione possa entrare nel mercato quando si comprende il suo vantaggio. Gli spazi in cui viviamo hanno un enorme impatto sulle nostre vite, su quello che facciamo, su come ci sentiamo. Trascorriamo il 90% del nostro tempo in spazi indoor, meritiamo ambienti perfetti: degli SMART SPACES! LUMI non solo mette in mostra a Bologna la tecnologia per gli ambienti costruiti per migliorare la vita delle persone, ma la racconta, ne spiega i benefici e forma i professionisti del settore” Elena Baronchelli, Direttore Generale di TECNO – project manager LUMI

LUMI: L’ECOSISTEMA DELL’AMBIENTE COSTRUITO
LUMI mette in sinergia i professionisti della filiera e riunisce attorno a uno stesso tavolo system integrator, progettisti, installatori, produttori di software e hardware. L’obiettivo è rappresentare l’ecosistema dell’integrazione: dalla tecnologia alle applicazioni, passando per la connettività, portando in concreto opportunità di lavoro alle aziende e ai professionisti dell’ambiente costruito.

LUMI: INTERNET OF MINDS
LUMI sviluppa iniziative che hanno l’obiettivo di valorizzare e promuovere la cultura dell’“integrazione”. Di prodotti, sistemi e tecnologie, ma anche competenze, attraverso il coinvolgimento di un comitato tecnico composto da professionisti ed esperti del settore che, collaborando, ne diventano “ambasciatori” e accompagnano l’organizzazione nella scelta degli “hot topics” per conferenze e iniziative.

LUMI: HELPS YOU TO SELL
LUMI è un percorso innovativo, che si lega a iniziative speciali, eventi laterali e focus verticali come l’Award Ecohitech, da oltre 20 anni il riconoscimento alle amministrazioni virtuose (SMART CITY) che hanno raggiunto i migliori risultati di risparmio energetico e di eco-compatibilità attraverso l’adozione di nuove tecnologie. Inoltre, grazie alla collaborazione con BolognaFiere Servizi, LUMI offre un’attività internazionale di matchmaking al fine di creare collegamenti preziosi con potenziali partner e clienti.

21 – 22 novembre 2019 – BolognaFiere

– BYinnovation è Media Partner di LUMI

LUMIexpo.com

LUMI4innovation.it

LUMIacademy.it

UtilitEnergy Accise 2019. Professionisti d’azienda ed Esperti a confronto: Interpretazioni e Applicazioni Pratiche. L’unico evento in Italia interamente dedicato ai Tax Manager del settore Gas&Power.
Con oltre 450 partecipanti in 7 edizioni.
Si rinnova l’evento di riferimento per l’area amministrazione e finanza delle Utilities: un’occasione unica di incontro tra Responsabili Accise delle Società di Vendita di energia elettrica e gas, Esperti e Tributaristi per una disamina delle problematiche e delle relative soluzioni per la gestione delle accise.

L’edizione 2019 è pensata per facilitare il confronto diretto tra i relatori e i partecipanti grazie a
– 3 sessioni interattive Le domande delle Aziende” e “Le risposte degli Esperti”
– 4 Focus Tecnici
– 1 Case Study
– un Workshop avanzato post convegno sulla Dichiarazione di Consumo

AGENDA CONVEGNO

09:00
Apertura dei Lavori a cura del Chairman
Dalle incognite alle prospettive, qual è il futuro delle Accise?
– Pietro Bracco – Commercialista ed esperto contabile Puri Bracco Lenzi Associati

1. I Criteri interpretativi della Regolazione in merito a ESCLUSIONI, ESENZIONI e AGEVOLAZIONI
09:15
Sessione “Le Domande delle Aziende”
I partecipanti suddivisi in gruppi, con l’aiuto di Facilitatori, condividono interrogativi e criticità comuni sulle procedure operative e si confronteranno su:
Dubbi interpretativi
Casi particolari
Accise industriale e Accise civili
Dopo il confronto, ogni gruppo individua 3 domande su casi reali e pratici da porre nel Panel successivo
– Giacomo Simone Depaoli – Commercialista Studio Depaoli
– Rosanna Perna – Studio Perna Avvocato
– Alessandro Biffi – Responsabile di divisone gas naturale ed energia elettrica Europam

09:45
Panel Discussion “La risposta degli esperti”
I Relatori danno riscontro delle soluzioni secondo i criteri interpretativi adottati dagli enti di appartenenza e secondo il modus operandi delle principali aziende del settore.
– Fabio Di Fede – Esperto Accise
– Andrea Camerinelli – Responsabile Accise e Dogane Eni
– Antonio Giangrossi – Esperto Accise

10:45
Coffee Break

2. Le procedure corrette per la richiesta di RIMBORSI, TRASFERIMENTI e COMPENSAZIONI
11:10
Focus Tecnico
Il trasferimento e il rimborso del credito di accisa
Applicazione dell’art. 14 e le sanzioni associate
Accorgimenti per evitare la decadenza dei crediti
Come si sta evolvendo la giurisprudenza
– Pietro Bracco – Commercialista ed esperto contabile Puri Bracco Lenzi Associati
– Sofia Leonardi – Esperta Accise

11:50
Sessione “Le Domande delle Aziende”
I partecipanti suddivisi in gruppi individuano, con l’aiuto di Facilitatori, 3 domande da porre nel Panel successivo in merito a:
Modalità di richiesta
Beneficiari
Tempistiche
– Alessandro Biffi – Responsabile di divisone gas naturale ed energia elettrica Europam
– Elisabetta Borzone – Billing & Tax Specialist AXPO Italia

12:20
Panel Discussion “Le risposte degli Esperti”
I Relatori del Panel danno riscontro, a tutta l’aula, delle possibili soluzioni ai quesiti emersi dal lavoro in gruppo
– Fabio Di Fede – Esperto Accise
– Giacomo Simone Depaoli – Commercialista Studio Depaoli
– Rosanna Perna – Studio Perna Avvocato
– Francesco Careri – Responsabile Accise Utilità

13:10
Lunch

3. Focus Tecnico
14:15
Aspetti civilisti e fiscali del credito insoluto
Un Dottore Commercialista e un Avvocato Civilista chiariranno i dubbi in merito alle note di credito
– Gianluca Panizza – Dottore Commercialista Studio Triberti Colombo e Associati
– Laura Giammarrusto – Avvocato SZA Studio Legale

4. Case study
14:45
Come procedere al Calcolo delle Rate di Accise in seguito alle modifiche del 2016-2017
– Edoardo Ascione – Responsabile Accise Sorgenia

5. Focus Tecnico: uno sguardo al futuro
15:10
Accise sulle colonnine di ricarica dei veicoli elettrici: l’esperienza di un player del settore
Applicazione delle Accise sulle Colonnine a uso pubblico e a uso privato
-Francesco Maria Merella – Responsabile Servizi Mobilità Elettrica Duferco Energia

6. Individuazione degli aspetti controversi in materia di RAVVEDIMENTI OPERATIVI per una gestione ottimale dei CONTENZIOSI
15:35
Sessione “Le Domande delle Aziende”
I partecipanti suddivisi in gruppi individueranno, con l’aiuto di Facilitatori, 3 domande da porre nel Panel successivo in merito a:
L’iter e le procedure operative
Casi giurisprudenziali
– Alessandro Biffi – Responsabile di divisone gas naturale ed energia elettrica Europam
– Francesco Careri – Responsabile Accise Utilità

16:00
Panel Discussion “Le risposte degli Esperti”
I Relatori del Panel daranno riscontro, a tutta l’aula, delle possibili soluzioni ai quesiti emersi dal lavoro in gruppo
– Gianluca Panizza – Dottore Commercialista Studio Triberti Colombo e Associati
– Giorgio Bovenzi – Esperto Accise
– Elisabetta Borzone – Billing & Tax Specialist AXPO Italia
– Edoardo Ascione – Responsabile Accise Sorgenia

7. Focus Tecnico
16:50
Lo stato dell’arte della Riforma Accise per il Settore Gas
– Antonio Giangrossi – Esperto Accise

17:15
Chiusura dei Lavori

23 Gennaio 2019, Milano – Novotel Ca Granda

– BYinnovation è Media Partner di UtilitEnergy Accise

website

Accise Energia Elettrica e Gas: IKN UtilitEnergy, la community specializzata nel settore, presenta l’ottava edizione di Accise nell’Energia Elettrica e il Gas, l’unico evento in Italia interamente dedicato ai Tax Manager del mondo Gas&Power.

In programma a Milano il prossimo 23 gennaio, l’evento, che ha visto la partecipazione di oltre 450 persone in 7 edizioni, mette a confronto Professionisti ed Esperti con l’obiettivo di presentare alla platea interpretazioni ed applicazioni pratiche.

L’appuntamento di riferimento per l’area amministrazione e finanza delle Utilities si rinnova: rappresenta una occasione unica di incontro tra i Responsabili Accise delle Società di Vendita di energia elettrica e gas, Esperti e Tributaristi per una disamina delle problematiche e delle relative soluzioni per la gestione delle accise.

L’edizione 2019 si articola in 3 Sessioni Interattive dal tema “Le domande delle Aziende” e “Le risposte degli Esperti”, 4 Focus Tecnici e 1 Case Study.

Gli argomenti che saranno approfonditi durante l’evento sono:
– I criteri interpretativi della Regolazione in merito a esclusioni, esenzioni e agevolazioni
– Le procedure corrette per la richiesta di rimborsi, trasferimenti e compensazioni
– Individuazione degli aspetti controversi in materia di ravvedimenti operativi per una gestione ottimale dei contenziosi

L’evento prevede, inoltre, lo svolgimento di un Workshop dedicato ai giovani neoassunti, dal titolo “Principi base delle accise: affrontare con successo le professioni amministrativo-fiscali nella aziende fornitrici di EE e Gas” che si svolgerà il 22 gennaio e, a seguire, il giorno 24 è in programma il Corso Avanzato dal titolo “Simulazione pratica della compilazione della Dichiarazione di Consumo (anno 2018) Energia Elettrica e Gas”.

IKN Italy è l’acronimo di:
– Institute: realtà riconosciuta nel mondo della Formazione e del Content Networking. Competenza ed eccellenza dimostrate negli anni per le seguenti aree di business: Farmaceutico, Sanitario, Energy & Utilities, Assicurativo, Retail & GDO, Bancario, Logistico, Food, Sviluppo e Amministrazione del personale, Industrial, Information Technology, Legale e Fiscale, Marketing e Vendite , Project Management e Amministrazione. Questo ha permesso all’Azienda di creare le proprie communities, luoghi fisici e virtuali che racchiudono contenuti esclusivi condivisi da figure dello stesso settore.
– Knowledge: punto di raccolta dei dinamici bisogni dei clienti che vengono soddisfatte attraverso una continua ricerca e analisi del mercato per offrire temi e programmi sempre up-to-date e innovativi, e attraverso una Faculty di esperti in grado di portare un sapere unico e internazionale. Questo permette alle aziende clienti di restare aggiornate e informate su tutte le trasformazioni del proprio settore. Attraverso canali tradizionali, digital e social l’Azienda da la possibilità di condividere conoscenze, esperienze aziendali, best practice e innovazioni.
– Networking: teatro esclusivo di incontro che mette in contatto i professionisti. La creazione di communities specializzate consente di costruire una fitta rete di relazioni e interazioni tra tutti gli esponenti del settore, attraverso grandi appuntamenti in cui confrontarsi con partner, colleghi e protagonisti di spicco.
L’azienda studia e sviluppa continuamente nuovi formati per i propri eventi che favoriscano il networking per le aziende partecipanti creando e implementando numerose occasioni di business.

IKN Italy è certificata UNI EN ISO 9001 : 2008 e qualificata per la presentazione di piani formativi a organi istituzionali e fondi interprofessionali che si occupano delle richieste di finanziamento e della gestione dei processi burocratici

23 Gennaio 2019, Milano – Novotel Ca Granda

BYinnovation è Media Partner di UtilitEnergy

website

Illuminotronica area innovazione, per scoprire le soluzioni tecnologiche che cambieranno il nostro futuro. ILLUMINOTRONICA, in programma il 29-30 novembre e l’1 dicembre 2018 a BolognaFiere, è la fiera professionale italiana focalizzata sul nuovo mercato dell’integrazione.

Internet of Things e innovazione rappresentano i focus centrali della manifestazione che è promossa da Assodel, Associazione Distretti Elettronica Italia, per supportare il trasferimento tecnologico e le idee innovative in diversi ambiti applicativi (come building automation, smart lighting, smart city, domotica).

L’AREA INNOVAZIONE A ILLUMINOTRONICA
In un Paese in continua evoluzione è essenziale costruire contesti che facciano da palestre per le giovani generazioni che devono poter sviluppare, testare e realizzare le proprie idee. Da sempre attenta all’innovazione, ILLUMINOTRONICA 2018 ospita il FabLab di Padova: uno spazio di sperimentazione in cui progettisti, maker o semplici appassionati possano conoscere e toccare con mano gli strumenti giusti (come il 3D print) per dar vita alle idee, dalla progettazione alla prototipazione fino alla realizzazione finale.

INTERNET OF THINGS OPEN LAB
Gli oggetti IoT, interconnessi e pilotabili, sono sempre più numerosi e diffusi; ma in realtà solamente l’1% degli oggetti che fanno parte del nostro quotidiano sono collegati in rete. A ILLUMINOTRONICA sarà presente anche un vero e proprio Open Lab per imparare a progettare gli oggetti IoT, realizzarli utilizzando le più diffuse piattaforme hardware quali Raspberry e Arduino, e infine programmarli e integrarli via software. Un’area dove si potrà provare un reale ambiente IOT collegando sensori, dispositivi reali e simulati e altri oggetti in un vero ecosistema connesso.

LE START-UP PRESENTI
Inoltre, è previsto uno spazio dedicato alle giovani realtà italiane più innovative nell’ambito della domotica, dell’eHealth e, più in generale, dell’Internet of Things, selezionate dall’Assodel Foundation (il network di specialisti, incubatori, aziende e università creato da Assodel) in collaborazione con Backtowork24 e Aster innovazione attiva. Sarà quindi possibile per i visitatori incontrare startup ad alto contenuto innovativo e toccare con mano i progetti che potrebbero cambiare il nostro futuro.
LYM propone A-System, un sistema innovativo che consente di creare punti di alimentazione invisibili e integrati a parete. Un modo totalmente nuovo di interagire con l’illuminazione, in qualsiasi tipo di edificio.
Emberware presenta Vendia: una piattaforma digitale che, grazie all’integrazione di diversi servizi e dispositivi, migliora e ridefinisce l’esperienza d’acquisto dei consumatori nel mondo retail.
Hooro è una soluzione smart per raccogliere dati sul comportamento dei consumatori nel negozio fisico e, attraverso algoritmi predittivi e processi di machine learning, costruire modelli di customer journey.
Ioota ha creato Jarvis: un sistema intelligente che garantisce sicurezza ed efficienza a portata di click. Con una sola applicazione mobile, è possibile monitorare, controllare e automatizzare prodotti diversi, di marche differenti, senza problemi di orari o distanze.
Smart Domotics propone Smart-Dom, la soluzione per monitorare e gestire dal proprio device l’energia di ogni edificio, in modo da ottenere un concreto risparmio e un rendimento ottimale per il proprio business.

L’Assodel Foundation ha come principale obiettivo quello di supportare e promuovere le start-up innovative nel loro processo di crescita e di sviluppo.

BolognaFiere, dal 29 novembre al 1 dicembre

BYinnovation è Media Partner di Illuminotronica

www.illuminotronica.it

per registrarsi

UtilitEnergy: UTILITY DAY 2018, la quarta edizione dell’evento italiano di riferimento per il Settore Technology & Consumer transforming the Energy Business.

The Post-Utility Re-Invention
Frutto di 25 anni di esperienze, contenuti e networking messi a disposizione della Community Energy da IKN, Utility Day giunge alla 4° edizione e si conferma come l’evento italiano di riferimento per il Settore.
Oltre 950 partecipanti, 150 speaker e 50 sponsor negli ultimi 3 anni, In programma a Milano all’AtaHotel Expo Fiera il prossimo 25 ottobre, Utility Day 2018 prenderà il via con una Sessione Plenaria dal titolo “The Energy Market of the future”, un’occasione di confronto per rispondere alle domande più attuali per tutti gli operatori del settore:
– Le Società di Vendita sono pronte a cogliere le sfide e le opportunità del nuovo panorama competitivo?
– Che cosa manca?
– Come le Utility possono superare i vecchi modelli di business andando verso l’Open Innovation e la Platform Economy?
– Come sarà il Mercato Energetico nei prossimi 5 anni?

A seguire 4 Sessioni Parallele dedicate ai processi, al customer engagement e tecnologie; 1 sessione speciale dal titolo “Energy-as-an-ECO-System” per fare il focus sulle Digital Grid.

In area Expo l’edizione 2018 propone inoltre l’Utility Start-up Village con Easy Talk per confrontarsi su una serie di tematiche di innovazione per il settore:
– Smart City & Smart Mobility
– Smart Home & Smart Building
– Blockchain
– Open Innovation

Tornano: l’ANNUAL UTILITY SURVEY 2018, EXPERIENCE CORNER, 3 sessioni di Tavoli interattivi, 5 Panel Discussions e Tavole Rotonde, 3 interviste

BYinnovation è media Partner di Utility Day

www.utilityday.it

Successo Future Mobility Week: si è chiusa a Torino con 2.500 operatori per la mobilità di domani, con le ultime visite tecniche. A Lingotto Fiere, Future Mobility Expoforum, Automotive Cluster Forum e MoveApp Expo e i cinque workshop ospiti hanno registrato nelle due giornate del 3 e 4 ottobre a Lingotto Fiere circa 2500 operatori accreditati per ascoltare gli oltre 230 esperti relatori e visitare l’area espositiva e demo.

I primi riscontri consentono già di dirlo: il debutto di Future Mobility Week è stato positivo.
Solo nelle due giornate a Lingotto Fiere (3-4 ottobre) 2.500 operatori si sono accreditati per assistere alle 25 sessioni di convegno e workshop con 230 relatori, e per visitare l’area espositiva e demo, incontrando le numerose realtà presenti. 140 i partner e sostenitori che hanno collaborato a trasformare Torino nel palcoscenico dell’hardware, il software ed i servizi per la mobilità nuova, che cambia le abitudini, le infrastrutture, la città, la società e l’economia.
Future Mobility Week è stata resa possibile in particolare dal patrocinio, la promozione e l’appoggio del territorio torinese e piemontese, dalle istituzioni locali come Comune, Città Metropolitana, Regione alle aziende pubbliche e partecipate, dalle associazioni industriali locali e nazionali alle istituzioni accademiche e di ricerca.

“Future Mobility Week si posiziona come unica manifestazione in cui gli operatori e le istituzioni a livello nazionale si confrontano su tutti i temi della mobilità nuova e smart – commenta Carlo Silva, Presidente di Clickutility Team. La mobilità del futuro è infatti articolata, complessa ed integrata, andando ben oltre le prospettive anche più estreme della trazione elettrica, e probabilmente con aspetti più rilevanti di quest’ultima per l’economia, la società e i singoli cittadini.”

Come afferma Lamberto Mancini, nuovo Amministratore Delegato di Lingotto Fiere – “L’organizzazione nel quartiere fieristico del Lingotto, luogo simbolo nella storia dell’automobilismo italiano, di un salone b2b dedicato alla mobilità del futuro, è espressione di un duplice impegno di GL events Italia: da un lato, quello di valorizzare il ruolo e l’eredità di questa sede nel tessuto socio-economico cittadino; dall’altro, la volontà di portare sempre più nei propri padiglioni occasioni di confronto con la modernità e con il mondo che cambia, in ogni ambito. La risposta, del territorio e del mercato, ci dice che siamo sulla strada giusta.

Rispecchiando la vocazione di Future Mobility Week verso l’apertura al territorio, quest’anno il programma ha incluso visite tecniche, anche riservate alla scuole, presso eccellenze produttive, di ricerca e di servizio, nonché seminari di alta divulgazione organizzate da realtà partner.
Gli argomenti affrontati nella due giorni di Lingotto Fiere, con gli eventi Future Mobility Expoforum, Automotive Cluster Forum e Move.APP Expo, hanno coperto tutti i temi più caldi della mobilità, nei suoi aspetti industriali e di servizio: i veicoli intelligenti e sostenibili; l’accesso alla mobilità, la logistica intelligente e sostenibile, le smart road e le infrastrutture, le nuove forme di mobilità urbana, come la mobilità aerea di merci e persone utilizzando veicoli autonomi e guidati a distanza; in campo industriale, materiali avanzati, progettazione, produzione ed assemblaggio, tecnologie e metodi; sistemi di mobilità nell’ambito locale e regionale, sicurezza attiva e passiva nella mobilità di persone e merci, integrazione ferro-gomma e trasporti rapidi di massa, reti di trasporto urbano su gomma a basso o nullo impatto ambientale.

Future Mobility World ha visto il 2 e 3 ottobre la tappa finale del campionato italiano di Green Endurance riservato alle vetture 100% elettriche. All’arrivo nel piazzale di Lingotto Fiere, è risultato primo sia nella classifica di gara che in quella finale di campionato l’equipaggio Ventura-Marchisio.

Future Mobility Week è organizzato da GL events e Clickutility Team, da sempre ai vertici nella realizzazione di manifestazioni di divulgazione e di incontri d’affari nel campo della mobilità e della logistica a 360 gradi, a Torino e in tutta Italia.

La prossima edizione di Future Mobility Week si svolgerà a metà del mese di ottobre del 2019.

BYinnovation è Media Partner di future Mobility Week

www.fmweek.it

A Illuminotronica 2018 a Bologna la fiera della system integration e la home & building automation. ILLUMINOTRONICA, in programma il 29-30 novembre e l’1 dicembre 2018 a BolognaFiere, si presenta come una fiera internazionale focalizzata sul nuovo mercato dell’integrazione.
L’Internet of Things è la leva che farà crescere a doppia cifra il mercato della building automation e della smart city, portando ad avere edifici, spazi e città più intelligenti ma soprattutto più “a misura d’uomo”. L’evento è promosso da Assodel, Associazione Distretti Elettronica Italia, il principale riferimento dell’industria elettronica italiana.

SMART SPACES: BUILDING & ENERGY MANAGEMENT
Uno dei focus dell’edizione bolognese di ILLUMINOTRONICA è ripensare, progettare e gestire gli Smart Spaces: fisico e digitale si stanno ricombinando e stanno trasformando gli spazi che abitiamo, cambiando il modo di vivere, di lavorare e di fruire del tempo.
ILLUMINOTRONICA mette in evidenza questi processi presentando tecnologie, processi di infrastrutturazione e casi di successo di spazi che sperimentano ed applicano strategie smart attraverso l’IoT.

Tra i convegni in calendario segnaliamo:
– Human Centric Spaces: lo spazio 4.0 è a misura d’uomo e di business?
Giovedì 29 novembre, ore 10.00
Migliorare la qualità dell’ambiente di lavoro e il benessere delle persone attraverso l’integrazione delle nuove tecnologie.
Obiettivo del talk show: dare all’audience una serie di esempi pratici e spunti di metodo per poter applicare i principi del 4.0 e dell’IoT sia sul patrimonio immobiliare di nuova costruzione, che sull’esistente.
Target: ingegneri, facility/energy manager, system integrator, architetti

Smart Cities: casi di eccellenza in ambito urbano
Giovedì 29 novembre, ore 16.00
L’IoT traina lo sviluppo delle città intelligenti e getta le basi per nuovi servizi per città più vivibili, confortevoli e sicure. Casi concreti per l’analisi di modelli di interoperabilità e nuovi paradigmi di gestione e condivisione dei dati.
Target: uffici tecnici della PA,facility/Energy manager, system integrator

Nell’ambito del convegno si svolgerà la premiazione della XIX edizione dell’Award Ecohitech il premio assegnato a comuni ed enti pubblici che hanno raggiunto significativi risultati in tema di eco-compatibilità, risparmio energetico, miglioramento della qualità della vita attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative e smart.

Efficienza energetica: consumare meglio per spendere meno
Venerdì 30 novembre, ore 10.00
In azienda bisogna risparmiare senza rinunciare a nulla se non agli sprechi. Mentre l’energy management introduce nuovi sistemi per raccogliere e analizzare i dati per un’efficienza maggiore.
Target: facility/energy manager, impiantisti, system integrator

LA FORMAZIONE con la SMARTPRO ACADEMY
Tanti i percorsi di aggiornamento professionale e le occasioni di confronto tra esperti, case history e pubblico, come talk show, tavole rotonde, arene, aree demo, esercitazioni pratiche, che punteranno all’impatto (positivo) delle nuove tecnologie nella nostra vita quotidiana, che si parli di corretta illuminazione, tutela della privacy, autonomia della persona, benessere o qualificazione professionale.

Gli esperti della SmartPRO ACADEMY presenti in fiera saranno:
– Fabio Gatti, IoT System Engineer – ASSODEL (Associazione Nazionale Distretti Elettronica – Italia)
– Patrizia De Masi, Lighting designer – AILD (Associazione Italiana Lighting Designer)
– Luca Vitti, Consulente Elettrico – NT24

Inoltre, in collaborazione con KNX Italia ed EnOCEAN, oltre ai corsi di formazione in programma, sono presenti aree dimostrative nell’area espositiva.

APPLICATION PANNEL e DEMO AREA per BUILDING MANAGEMENT
Pannelli dimostrativi dedicati alla gestione e al controllo degli impianti di un edificio 4.0 – per es. Soluzioni ideali per realizzare la giusta luce per il giusto ambiente e il giusto comfort, così come applicazioni e prodotti per il comfort climatico negli ambienti terziari.

Oltre a demo operative in scenari appositamente ricreati per rispondere alle esigenze e alle richieste dei clienti finali e dei partner, con l’obiettivo di condividere contenuti di valore, mettendo al primo posto il coinvolgimento degli stessi partecipanti.
Ed anche una vera e propria Control Room: un sistema di comando e controllo che integra un’ampia gamma di discipline come la sicurezza antincendio, il rilevamento delle intrusioni, il controllo degli accessi, la videosorveglianza, i sistemi di annunci pubblici, i display informativi, i sistemi di automazione degli edifici, fornendo un punto centrale attraverso il quale tutti i vari avvisi possono essere monitorati.

Assodel è l’Associazione nazionale tra distretti elettronici in Italia. Dal 1984, aggrega, per gruppi e distretti d’interesse: imprese, progettisti, tecnici, operatori come pure enti e istituzioni partecipi a una o più fasi della filiera industriale elettronica. La sua attività è rivolta a “informare e formare” tutte le imprese che partecipano alla evoluzione tecnologica del Paese.

BolognaFiere è tra i principali organizzatori fieristici internazionali e uno dei quartieri espositivi più avanzati al mondo. Il Gruppo gestisce tre quartieri fieristici (Bologna, Modena e Ferrara) con oltre 75 manifestazioni leader in Italia e all’estero; è attivo con numerose società che realizzano una vasta proposta espositiva e che forniscono alle aziende tutti i servizi specialistici e di promozione per partecipare con successo a ogni manifestazione fieristica.

BYinnovation è Media Partner di Illuminotronica

www.illuminotronica.it

Torino Green Endurance. Quanto fai con una ricarica? I migliori driver elettrici in gara a Torino alla Future Mobility Week. Il 3 ottobre la penultima gara del campionato italiano “Green Endurance”. Intanto crescono le aziende che sostengono FMW.

Future Mobility Week scende in strada. La più completa manifestazione sull’hardware, il software ed i servizi per la mobilità nuova, ospita il 3 ottobre prossimo, tra i numerosi eventi che la caratterizzano, la penultima prova del “Green Endurance”, il nuovo Campionato Italiano Energy Saving varato dalla Commissione Attività Ecosostenibili e Sperimentali di AciSport per il 2018.
Questa edizione del Campionato ammette per la prima volta solo veicoli con alimentazione 100% elettrica. Gli equipaggi si trovano di fronte alla sfida di gestire ogni kW/h della batteria dell’auto durante le gare che hanno lunghezze tra 400 e 600 km. Un settore di gara particolarmente interessante per la mobilità di ogni giorno è la “Green Pole Position”, dove sono determinanti le abilità di guida, navigazione e l’efficienza tecnica delle vetture. La Green Pole Position è una prova esclusivamente di consumo che determina l’ordine di partenza della gara e premia l’equipaggio più “green” con 5 punti extra in classifica.
La ricarica delle vetture avviene in conformità della normativa (Modo3 IEC 61851-1) con l’allestimento di un “Charge Park” dove ogni concorrente ha a disposizione una wall-box da 7,4 kW con presa Tipo2. A Torino i paddock, la partenza e l’arrivo saranno allestiti nel piazzale antistante a Lingotto Fiere, sede di molte eventi della Future Mobility Week.

Intanto, crescono i sostenitori della manifestazione del Lingotto, e in particolare dei due eventi principali, Future Mobility Expoforum il 3 e il 4 ottobre e l’Automotive Cluster Forum del 4 ottobre.
Gli ultimi arrivati comprendono SEAT (Gruppo VW), 5T, EasyPark, FSCargo, Assogasliquidi, Greenshare, Keysight Technologies, Masternaut, Microlease e Nedap.
Importante anche l’adesione degli stakeholders: ANCI, ANFIA, ANEV, ANFOV, Camera di Commercio di Torino, CEI-CIVES, Citta di Torio, Città Metropolitana di Torino, Commissione Europea, I3P, Mesap, Ministero dell’Ambiente, OITA, Regione Piemonte, Telios, Torino Design of the City, Torino Wireless, TSP, TTS, Unione Industriale di Torino, UNRAE.

Future Mobility Week si svolge dall’1 al 5 ottobre a Torino, principalmente a Lingotto Fiere. FMW nasce dall’esperienza di GL Events e Clickutility Team, da cinque anni co-organizzatori di Smart Mobility World nel mondo della mobilità.

BYinnovation è Media Partner di Future Mobility Week

www.fmweek.it

Guida autonoma a Citytech. Bank of America Merrill Linch: l’italia al primo posto in Europa il primato europeo per propensione all’acquisto di veicoli elettrici.
Martin Bryggs, VicePresident, Thematic Research di Bank of America Merrill Linch, intervenuto a CItytech ha fotografato i trend della mobilità a livello internazionale. Il mercato della mobilità vale 7 trilioni di dollari e si sta trasformando su 3 driver che guidano i più grossi investimenti mondiali: Connettività, Elettrificazione, Mobilità condivisa, Guida autonoma

Connettività
2/3 della flotta sarà connessa entro il 2020 raddoppiando da 25 a 50 milioni di unità.

Elettrificazione
L’elettrico sarà economicamente competitivo rispetto alle tecnologie endotermiche dal 2024, data che può essere anticipata al 2019 in presenza di incentivi pubblici, specie considerando l’ampliamento dell’offerta a circa 250 modelli di auto elettriche entro il 2020.

Mobilità Condivisa
La mobilità condivisa è un trend in crescita, il MAAS (Mobility As a Service) porterà risparmi fino al 50% sui costi di acquisto e mantenimento dell’auto privata.

Guida Autonoma
La guida autonoma e i robotaxi potranno ridurre i costi per miglio fino a 1 dollaro (oggi a New York il costo per miglio è di 5$), costo che può ridursi ancora quando i mezzi sono condivisi.
Le componenti tecnologiche sono il fattore più critico con un costo medio di produzione di veicolo a guida autonoma pari a circa 200.000$, di cui 70% per sensori. La previsione dell’industria è di ridurre il costo di questi ultimi dagli attuali 75.000 a 1.000$ creando le precondizioni per lo sviluppo di massa dei veicoli autonomi.

Cosa dicono i consumatori: l’Osservatorio Bank of America Merryl Linch
L’indagine sui consumatori condotta su un campione di 100.000 intervistati ha evidenziato che il 10% è pronto e comprare un’auto elettrica (l’Italia è al primo posto per interesse all’acquisto) mentre il 34% considera la “ new mobility” come alternativa all’auto privata e il 20% si sentirebbe sicuro su un veicolo a guida autonoma già oggi.

La guida autonoma è un business: il caso di Autonomous Mobility
Peter Sorgenfrei CEO di Autonomous Mobility ha raccontato la sfida imprenditoriale di un car operator. Con sede in Danimarca e un team di 25 persone, Autonomous Mobility è il primo esempio europeo di azienda che gestisce veicoli a guida autonoma, fondata da Semler, storico car operator del Nord Europa. Fondata nel 2015, oggi ha già all’attivo 6 sperimentazioni in ambienti privati e pubblici grazie all’approvazione ricevuta in Svezia per operare in città. Tra i progetti pilota: uno shuttle attivo in un campus universitario a Göteborg, che ha trasporta 100 passeggeri al giorno su un tragitto di 1,5 km e uno shuttle attivo in un ospedale della medesima città svedese, che ha già trasportato 7.500 passeggeri, tra visitatori e ospiti della struttura.

ALLIANZ: la responsabilità della guida autonoma non è il problema di oggi
Secondo Andreas Bradt Responsabile global di Autonomous Driving di Allianz, intervenuto a Citytech, “Il vero tema legato alla guida autonoma non è l’individuazione della “responsabilità”, ma la quantificazione del rischio connesso al modello di business. Fino al livello 5 di guida autonoma, infatti, i profili di responsabilità oggi regolamentati sono già adatti all’utilizzo esistente, mentre la difficoltà attuale è quella quantificare il costo dell’assicurazione, componente importante per creare servizi economicamente competitivi“.

BYinnovation è Media Partner di Citytech

www.citytech.eu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi